Il Festival dura troppo? Tiziano Ferro lancia l’hashtag #Fiorellostattezitto | VIDEO

di Enzo Boldi | 06/02/2020

#Fiorellostattezitto

Bello il Festival, belli gli ospiti, discrete le canzoni in gara. Sanremo 2020 sta attirando l’attenzione e gli ascolti di milioni di italiani, come testimoniato dai numeri delle prime due serate. Una pecca, però, è abbastanza evidente: la durata. Alla vigilia della kermesse musicale più amata nel Bel Paese, infatti, era stata fatta una promessa: a mezzanotte – o giù di lì – sarebbe arrivato il classico appuntamento «a domani». Invece, guardando l’orologio, la gara (e tutto il suo contorno) si è estesa fino a oltre l’una di notte. E, allora, Tiziano Ferro (ospite fisso di questa edizione) dal palco dell’Ariston ha lanciato l’hashtag #Fiorellostattezitto.

LEGGI ANCHE > Successo anche per la seconda serata di Sanremo: 53,3% di share

Ovviamente non c’è nessuna tensione tra i due o, almeno, questo non traspare durante le ore passate in diretta su Rai 1. Ma quello del cantante di Latina è stato un moto d’orgoglio e semi-ribellione che è stato apprezzato tantissimo dal popolo della rete che, nel giro di poche ore, lo ha reso un trend-topic.

L’hashtag #Fiorellostattezitto

Il tutto è avvenuto poco prima dell’una della scorsa notte, al termine dell’ultima esibizione di Tiziano Ferro. Il cantautore, per ringraziare il pubblico – a teatro e a casa – ha sottolineato come non si potesse più parlare di ‘oggi’, ma di ‘ieri’, visto che la mezzanotte era stata superata da quasi un’ora. E per fare tutto ciò si è rivolto ad Amadaeus che, in quel momento condivideva il palco con lui: «Potemo fa qualcosa domani? Grazie. Hashtag #Fiorellostattezitto».

La voce del popolo

E i social non hanno che potuto ringraziare Tiziano Ferro per questa presa di posizione. Insomma, Fiorello è stato apprezzato in questi due giorni, ma forse il suo impatto è stato considerato – facendo una scorsa dei commenti su Twitter e Facebook – troppo invadente visti i suoi continui ingressi sul palco. E il popolo del web sta con il cantautore di Latina: «È lui la voce del popolo».

(foto di copertina: da diretta Festival di Sanremo, Rai1)