Federico Mollicone di Fratelli d’Italia è contro le spalle scoperte delle deputate

di Gianmichele Laino | 03/07/2019

Federico Mollicone
  • Federico Mollicone è un deputato di Fratelli d'Italia

  • Ha lanciato una battaglia sulle spalle scoperte delle deputate

  • E, come gesto dimostrativo, si è anche tolto la giacca in aula

Procedura d’infrazione possibile? Manovra correttiva? Problemi legati alla gestione dell’immigrazione? No. Alcuni parlamentari italiani sembrano avere altre priorità. È il caso, ad esempio, di Federico Mollicone, rappresentante di Fratelli d’Italia. Con un post intitolato «Montecitorio Beach», infatti, ha sollevato l’importantissimo problema delle spalle scoperte delle deputate nell’aula della Camera.

Federico Mollicone e il dibattito sulle spalle scoperte delle deputate

«I temi sono rispetto per l’Aula e pari opportunità: poi ognuno si veste come preferisce, ma se gli uomini, giustamente, non possono stare in aula senza giacca, credo che anche le colleghe possano indossare almeno una camicetta o una maglietta. O no? Così, detto con leggerezza senza acrimonia…dopo essermi tolto la giacca in aula come gesto simbolico ed essermi beccato un richiamo formale dal Presidente Rosato».

Il deputato, inoltre, farebbe riferimento ad alcune fotografie che stanno circolando nella chat dei parlamentari. Alcune donne sono state riprese di spalle, con top o con camicette smanicate – alcune delle quali con pizzo trasparente – e avrebbero irritato il deputato Federico Mollicone che, tuttavia, ha anche inserito alcune faccine per dichiarare l’intento ironico del proprio post su Facebook.

La discussione di Federico Mollicone è entrata anche a Montecitorio

Tuttavia, il gesto di protesta simbolico della giacca tolta durante la discussione alla Camera e il richiamo formale di Ettore Rosato – presidente di turno dell’aula – dimostrano come questa richiesta del deputato di Fratelli d’Italia sia entrata anche all’interno del dibattito pubblico e non si sia limitata esclusivamente a essere oggetto di un post ironico sui social network.

Questioni di priorità, come ha ricordato – non senza una punta di sarcasmo – lo stesso Mollicone su Facebook. Ma davvero il dibattito politico è arrivato a questo punto? Davvero si cercano pochi like in più con discussioni che sanno un po’ di paradosso invece di esporre il proprio disegno politico sui temi fondamentali del 2019 della politica?

FOTO: ANSA/MASSIMO PERCOSSI