Energia elettrica: come risparmiare grazie al mercato libero

di Redazione | 20/03/2020

mercato libero

Il mercato libero ha portato a dei vantaggi per i consumatori nel settore dell’energia elettrica, offrendo loro la possibilità di trovare delle offerte per la fornitura dell’elettricità e di risparmiare sulla bolletta mensile. Si è passati da un mercato in cui il confronto tra le diverse soluzioni di fornitura dell’elettricità non era possibile, ad un mercato libero in cui i consumatori possono rapidamente valutare pregi e difetti di ciascuna proposta e sottoscrivere il contratto che ritengono essere più conveniente.

Energia elettrica: ecco come funziona il mercato libero

In Italia, ancora per pochi mesi esisteranno sostanzialmente due tipologie di mercato: da un lato il mercato tutelato e dell’altro invece il mercato libero. Chi si rivolge al mercato tutelato si affida alla società locale di distribuzione per ricevere l’energia elettrica di cui ha bisogno e non si occupa personalmente della scelta del fornitore. Non ha, dunque, la possibilità di confrontare soluzioni diverse alla ricerca di quella migliore e il costo dell’energia viene aggiornato con cadenza trimestrale – a farlo è l’autorità dell’energia elettrica ARERA– prendendo come riferimento alcuni indici di mercato e adattando, dunque, il costo dell’elettricità all’andamento del mercato stesso.

Diverso, invece, il meccanismo del mercato libero per l’energia elettrica. In questo caso, il cliente aveva e ha tuttora libertà di scelta in merito al fornitore a cui rivolgersi e può confrontare le diverse offerte disponibili per decidere di sottoscrivere il contratto che gli sembra più conveniente. L’ offerta luce di Sorgenia fa parte delle più convenienti soluzioni del mercato libero per ottenere l’energia elettrica di cui si ha bisogno.

Attualmente, in Italia è ancora presente il mercato tutelato, ma a luglio 2020sarà abolito e resterà in vigore solo il mercato libero: tutti i clienti dovranno, dunque, scegliere personalmente a quale società elettrica affidarsi. Le occasioni per risparmiare sono molte, basta saperle sfruttare al meglio.

Come risparmiare con il mercato libero

Dal momento che all’interno mercato libero diverse società che si occupano di fornire energia elettrica nelle case degli italiani, il primo consiglio per risparmiare è di confrontare i costi proposti da ciascuna di queste. Ogni società fornisce l’elettricità ad un determinato costo, inoltre nel contratto possono essere previste delle fasce orarie in cui l’energia elettrica viene fornita a un prezzo ridotto, oppure altre condizioni particolari che possono rivelarsi vantaggiose e che possono portare alla riduzione della bolletta mensile.

Sorgenia è una delle società che fa del prezzo competitivo uno dei principali punti di forza. L’offerta per la fornitura di energia elettrica è vantaggiosa e rappresenta la scelta ideale per i privati che hanno bisogno di elettricità per illuminare le loro abitazioni. Con il calcolo effettuato tenendo conto dei dati aggiornati al 14 ottobre 2019, scegliendo l’offerta Next Energy una famiglia media può arrivare ad un risparmio annuale di 540 euro, perché al momento il costo dell’energia per chilowattora è il più basso del mercato.

Il prezzo dell’energia, comunque, non deve essere l’unico fattore a incidere sulla scelta del fornitore. Per risparmiare con il mercato libero dell’elettricità bisogna leggere con attenzione le condizioni del contrattoe capire quali sono i costi accessori. Un altro aspetto importante riguarda la provenienza dell’energia. I consumatori dovrebbero fare una scelta consapevole e rispettosa dell’ambiente, puntando su energia elettrica rinnovabile e impattando il meno possibile sull’inquinamento del nostro pianeta. Fare questa scelta è possibile, basta andare alla ricerca delle società elettriche che lavorano con fonti di energia rinnovabile.

Sebbene non riguardi in maniera esclusiva l’elettricità, un altro consiglio che viene dato di solito è di acquistare elettricità e gas dalla stessa società. Una soluzione combinata, generalmente, consente di godere di prezzi più vantaggiosi e di incrementare il risparmio finale annuale senza particolari difficoltà.