C’è un signore sullo Stelvio, si chiama Dominik Paris

di Gianmichele Laino | 27/12/2019

Dominik Paris

Più in alto di Dominik Paris, sullo Stelvio a Bormio, ci sono solo gli stambecchi. Il discesista azzurro ha messo una sorta di titolo di proprietà sulle gare che si svolgono sulla storica pista italiana. Anche nella discesa libera di oggi, 27 dicembre, lo sciatore ha sbaragliato la concorrenza, piazzandosi al primo posto. Con questo successo, sono quattro le gare di discesa vinte su questa pista, alle quali deve aggiungersi anche un Super-G.

LEGGI ANCHE > Dominik Paris vince la coppa del mondo del Super-G

Dominik Paris vince la discesa dello Stelvio

La discesa di Dominik Paris, a parte una piccola incertezza, è stata perfetta. È dall’uscita dal cancelletto di partenza che ha assunto quella posizione aerodinamica che può utilizzare soltanto chi si trova perfettamente a proprio agio su una neve come quella dello Stelvio. Alla fine, ha chiuso la sua prestazione in 1’49” 56, davanti di 39 centesimi rispetto allo svizzero Feuz e di 42 centesimi sull’austriaco Matthias Mayer. Si tratta dei dominatori della disciplina, non certo dei primi arrivati.

La prestazione da incorniciare dell’azzurro

Dominik Paris ha dimostrato di poter dire la sua anche in questa stagione, dopo aver pennellato le curve con la consueta perizia di chi riesce a coniugare al meglio la precisione della parte tecnica del tracciato con le velocità di punta molto alte. C’è stata fantasia nel modo di affrontare le traiettorie, c’è stata competenza nel non scomporsi sui dossi che ti fanno perdere il ritmo.

Ora Dominik Paris guadagna terreno su Feuz nella coppa di specialità: sono 36 le lunghezze che lo separano dall’elvetico. Attualmente, visto il calendario favorevole fino a questo momento, è al secondo posto anche nella classifica generale della coppa del mondo, dietro al norvegese Kristoffersen.