Di Maio annuncia lo scoop: «Su Berlusconi abbiamo raccolto informazioni importantissime»

di Redazione | 21/12/2018

di maio
  • Di Maio ha annunciato di aver chiesto ai parlamentari di fingersi interessati a passare nel centrodestra e di registrare incontri

  • «A breve avrete tutte le notizie, abbiamo raccolto informazioni importantissime», ha ribadito il vicepremier ad Agorà

  • E ancora: «Vedremo se nei prossimi mesi avremo altro materiale per la Procura della Repubblica»

Nell’era gialloverde la battaglia politica si conduce anche a colpi di registrazioni vocali o video a mezzo smartphone. È quanto dimostrano gli ultimi interventi pubblici di Luigi Di Maio, capo politico della prima forza parlamentare, nonché vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro. Ieri, ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital, il leader M5S ha rivelato di aver chiesto ai suoi parlamentari di fingersi interessati ad un cambio di casacca, a un passaggio nel centrodestra, e di registrare eventuali incontri per la trattativa. Oggi, in tv, nel corso della trasmissione di Raitre Agorà, Di Maio ha confermato il piano. «Abbiamo raccolto informazioni importantissime», ha affermato tornando sul tema delle registrazioni.

Di Maio: «Su Berlusconi a breve avrete informazioni importanti»

«Visto che Berlusconi ha lanciato questa operazione Scoiattolo che è patetica, in cui sta provando a comprare i nostri parlamentari, io – ha spiegato il capo politico del M5S – ho detto: fingetevi interessati e registrate. Vedremo se nei prossimi mesi avremo altro materiale per la Procura della Repubblica. A breve avrete tutte le notizie, abbiamo raccolto informazioni importantissime». «Avrete qualche scoop», ha annunciato ieri Di Maio alla radio. Le parole di stamattina sembrano confermare la volontà di divulgare notizie rilevanti.

Il vicepremier in tv ha ovviamente parlato anche della manovra finanziaria ora all’esame del Parlamento. «Lavoreremo anche tra Natale e Capodanno, siamo profumatamente pagati per farlo», ha detto, assicurando che Camera e Senato avranno il tempo di analizzare la legge di Bilancio dopo le modifiche europee. «Comunque la Camera ha lavorato e migliorato il testo, l’impianto già c’era», ha aggiunto.

«Nessuno scontro con la Chiesa»

«Non c’è nessuno scontro con la Chiesa, abbiamo solo detto anche lì possiamo togliere uno sgravio, il dialogo è sempre aperto, non abbiamo tagliato soldi a chi ha più bisogno», è stata un’altra dichiarazione di Di Maio, a proposito dell’abrogazione dell’Ires agevolata agli enti non commerciali. «Non penalizza le associazioni Di volontariato, comunque siamo pronti a parlare», ha affermato il leader M5S.

Un passaggio anche sui caccia F-35: «Siamo stati sempre contrari agli F-35, dobbiamo tagliare le spese inutili e nel 2019 ci sarà una revisione del programma, alcuni sono stati già acquistati ma questo non vuol dire che bisogna spendere tutto, c’è anche un interessante progetto europeo che si chiama Eurofighter. Gli F-35 non sono una nostra priorità».

(Foto di copertina da archivio Ansa: Luigi Di Maio durante la trasmissione In 1/2 ora in più di Raitre, il 6 Maggio 2018. Credit immagine: ANSA / LUIGI MISTRULLI)