La destra cristiana chiede a Chiara Ferragni di diventare loro testimonial

Nelle sue storie Fedez ha mostrato una lettera indirizzata a Chiara Ferragni dalla destra cristiana

di Ilaria Roncone | 14/09/2020

Non solo stoccate indirizzate alla Meloni sui profili social di Fedez. Il rapper e marito di Chiara Ferragni ha mostrato nelle sue stories una lettera indirizzata direttamente all’attenzione di Chiara Ferragni da parte della destra cristiana. Oltre a questa storia Fedez ha anche attaccato la Meloni per le dichiarazioni che lei avrebbe fatto – come riporta Il Tempo – domandando a lui e alla moglie di fare delle campagne contro la droga per i giovani e sottolineando quanto siano persone di scarsa cultura, a suo parere. Tra una risposta alla Meloni e l’altra Fedez ha parlato delle «mattinate sempre più strambe e della stramba lettera dalla destra cristiana» aprendo, forse, una polemica destra cristiana Fedez.

LEGGI ANCHE >>> Meloni provoca Fedez su cocaina e cultura, lui invita i parlamentari a fare i test antidroga

Destra cristiana Fedez: la lettera alla Ferragni

Come si vede nel video, Chiara Ferragni ha ricevuto una lettera in cui le si chiede – in sostanza – di fare da testimonial per la destra cristiana. Famiglia, lavoro e salute sono i pilastri di quello che si definisce un gruppo di «persone normali, come tutti voi» la cui missione è «trovare il giusto equilibrio in tutte le cose importanti della vita». Fedez mostra la «stramba lettere indirizzata a Chiara che le chiede se vuole diventare testimonial di questo movimento politico».

«Non credo che si cerchino così nuovi adepti per movimenti politici»

Lo sottolinea Fedez, mostrando anche tutto il resto delle cose ricevute, in particolare dépliant che illustrano il merchandising. Se Fedez mostra ironicamente di apprezzare l’idea della tazzina, qualora dovessero inviargliela, il rapper sottolinea anche di non condividere la scelta dei simboli. «Ok la colomba», dice Fedez, ma poi passa all’aquila e a quel «onore, dignità e giustizia» che compare immediatamente a fianco, un palese riferimento alla simbologia fascista. «Secondo me sa un po’ di revival, l’ho già vista da qualche parte l’aquila, onore e dignità», sottolinea il marito della Ferragni. Le stories finiscono con un «No grazie, ma belle le tazzine!».