Roberto Mancini convocherà Daniele De Rossi per il match decisivo contro la Grecia

di Enzo Boldi | 25/09/2019

De Rossi

La sua ultima apparizione con la maglia azzurra sarà ricordata per quel plateale gesto rivolto ai collaboratori dell’allora cittì della Nazionale Gian Piero Ventura in quelle concitate fasi del play-off di qualificazione ai Mondiali miseramente fallita contro la Svezia. Poi l’addio all’azzurro che, stando a quel che trapela da Coverciano, potrebbe tornare a essere solo un arrivederci. Il commissario tecnico Roberto Mancini, infatti, ha inserito Daniele De Rossi nella lista dei pre-convocati per il match contro la Grecia in programma allo Stadio Olimpico sabato 12 ottobre. Si tratta di un primo passo che, però, ha sulla propria strada alcuni ostacoli.

La partita contro gli ellenici potrebbe essere decisiva per staccare il biglietto (con largo anticipo) per i prossimi Campionati Europei. Con una vittoria, anche in base ai risultati sugli altri campi, la nostra Nazionale volerebbe a vele spiegato verso la competizione itinerante che si terrà nel corso della prossima estate. I risultati, finora, sono stati ottimi e per questo non occorre mettere fretta a quella che sembra essere poco più di una formalità.

De Rossi nella lista dei pre-covocati di Roberto Mancini

E proprio il fatto di giocare allo Stadio Olimpico di Roma può aver spinto il cittì Roberto Mancini nella decisione di convocare Daniele De Rossi per il match che si terrà nella sua città. L’ex centrocampista giallorosso, da alcuni mesi trasferitosi in Argentina per giocare con la maglia del Boca Juniors, manca dall’impianto capitolino dallo scorso 26 maggio, quando concluse la sua carriera con l’unica maglia indossata (fino a quel giorno) con il match contro il Parma. Ora, a quasi cinque mesi da quelle lacrime, l’opportunità di tornare lì dove tutto è iniziato.

L’infortunio muscolare e l’amarcord

Ci sono dei ma. Recentemente, infatti, Daniele De Rossi è stato vittima di un infortunio muscolare: un’elongazione che gli ha fatto saltare le ultime due partite del Boca Juniors e che lo tiene ancora in forte dubbio per il Clasico contro il River Plate. E proprio le sue condizioni fisiche mettono a rischio questo ritorno da amarcord che il cittì Mancini sembra pronto a regalargli. Ma da qui al 6 ottobre, quando uscirà la lista definitiva dei convocati, c’è tutto il tempo per recuperare e aggiungere quella vena sentimentale a un calcio sempre più distaccato.

(foto di copertina: Alberto Lingria/Xinhua via ZUMA Wire)