De Benedetti fa gli auguri a Berlusconi ma dice che è comunque stato «nocivo al Paese» e «un imbroglione»

Le parole dal festival della tv di Dogliani

di Gianmichele Laino | 05/09/2020

De Benedetti contro Berlusconi

Se quello di Carlo De Benedetti a Silvio Berlusconi era un augurio, di certo non è passato inosservato come quelli che tante personalità – della politica, dell’editoria, dello spettacolo – hanno rivolto all’ex presidente del Consiglio in questi giorni del suo ricovero al San Raffaele di Milano, colpito dal coronavirus e, di conseguenza, dal principio di una polmonite bilaterale.

LEGGI ANCHE > Tommaso Labate spiega che Berlusconi presenta tracce di polmonite bilaterale

De Benedetti contro Berlusconi, lo strano augurio al Festival di Dogliani

Dal Festival della tv di Dogliani, infatti, De Benedetti – che sta per lanciare tra dieci giorni la sua ultima creatura a livello editoriale, Domani – ha risposto alle domande sul Cavaliere in maniera piuttosto tagliente: «Gli faccio gli auguri – ha detto l’editore – ma il mio giudizio su di lui rimane molto critico. Ha abbassato il livello di civismo e di moralità nel Paese, ed è stato molto nocivo per l’Italia».

Il giudizio di De Benedetti su Berlusconi è noto: negli anni della titolarità del gruppo L’Espresso, infatti, la campagna di stampa condotta dai suoi organi di informazione ha contribuito a creare il fenomeno dell’antiberlusconismo, in cui diversi esponenti politici e della società (anche di pensiero profondamente diverso) si identificavano. Ricordarlo oggi, a distanza di anni e soprattutto con Berlusconi ricoverato al San Raffaele, è un voler insistere su una posizione che non fa sconti.

La replica di Marina alle parole di De Benedetti contro Berlusconi

Nella stessa occasione, De Benedetti ha ricordato il suo scontro con Berlusconi nella causa Mondadori, con il risultato finale che l’ex presidente del Consiglio fu costretto a versare una cifra pari a 562 milioni di euro. De Benedetti l’ha definita la più grande goduria della sua vita, aggiungendo: «Berlusconi è stato un grande imbroglione e io l’ho punito severamente».

Non si sono fatte attendere le reazioni dall’inter circle di Arcore. La risposta è stata affidata a Marina Berlusconi che ha fortemente censurato le parole di Carlo De Benedetti contro Berlusconi: «Sono le parole di un uomo in disarmo in tutti i sensi e non possono che suscitare commiserazione».