Il 38enne contagiato era stato rimandato a casa dopo i primi segni di influenza

di Gaia Mellone | 21/02/2020

Il 38enne di Codogno contagiato dal Coronavirus si era recato in Ospedale mostrando delle difficoltà respiratorie, ma era stato rispedito a casa. Lo ha ammesso lo stesso assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera durante la conferenza stampa di venerdì 21 febbraio, in cui sono stati ricostruiti gli spostamenti del paziente 1.

Il 38enne contagiato era stato rimandato a casa dopo i primi segni di influenza

LEGGI ANCHE> Coronavirus, salgono a 6 i casi di contagio in Lombardia

Il 38enne avrebbe incontrato il paziente zero, un amico imprenditore che era tornato dalla Cina, ad inizio febbraio. Il 15 febbraio l’uomo ha cominciato a mostrare i primi sintomi, e il 18 febbraio si è recato in pronto soccorso. Lì però è stato rimandato a casa, ed è stato ricoverato solo il giorno successivo quando è tornato nell’ospedale di Codogno. «Aveva un po’ di influenza e febbre, non così grave da essere ricoverato» ha spiegato l’assessore, evidenziando che il paziente 1 non aveva parlato del suo incontro con una persona arrivata di recente dalla Cina, e che per questo motivo non è stato attivato il protocollo. Tendenzialmente fino ad ora infatti i possibili contagiati hanno sempre chiarito di avere i sintomi dell’influenza e della polmonite e di essere arrivati dalla Cina, permettendo quindi l’attivazione del fast track. Il caso dell’italiano però aveva diverse caratteristiche, e per questo è stato trattato in maniera differente. «Se uno si presenta, è cittadino italiano e dice di avere l‘influenza» ha continuato l’assessore «non posso certo immaginare» che si tratto di un caso di contagio. Solo di fronte ai dubbi dello staff medico che non riusciva a trattare adeguatamente la febbre dell’uomo, la moglie si è ricordata che il compagno aveva incontrato un amico arrivato alla Cina, dando ai medici il tassello mancante per poter seguire e gestire in modo appropriato il paziente.

(Credits immagine di copertina: Photo by Ani Kolleshi on Unsplash)

CORONAVIRUS

LIVE

Gepostet von Lombardia Notizie Online am Freitag, 21. Februar 2020