USA: era contrario all’uso della mascherina, politico repubblicano muore di Covid

di Analfabeti Funzionali | 31/07/2020

Herman Cain

(A cura della redazione di “Adotta anche tu un analfabeta funzionale”)

Stati Uniti d’America: Herman Cain, 74 anni, politico repubblicano e imprenditore, è recentemente deceduto a causa del Covid dopo tre settimane di ricovero in ospedale. Cain aveva partecipato, a fine giugno, al comizio di Donald Trump nel palazzetto di Tulsa, in Oklahoma. Un comizio che in molti hanno contestato perché ritenuto inopportuno e la cui partecipazione non è stata infatti molto alta.

La notizia della morte di Herman Cain è stata rilanciata da tutte le principali testate americane e ha fatto il giro del mondo. Ha fatto molto scalpore il fatto che Cain, solo poche settimane prima, avesse criticato in più occasioni l’uso della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale. Ne ha dato notizia anche il Professor Roberto Burioni nella sua pagina Facebook “Medical Facts”, riportando un Tweet dello stesso Herman Cain il quale, pubblicizzando l’evento  di Trump, sottolineava il fatto che le mascherine non fossero obbligatorie:

Era un politico statunitense: si è battuto perché al comizio di Trump la mascherina non fosse obbligatoria, si è ammalato di COVID-19 ed è purtroppo appena morto. Torniamo alla nostra vita di sempre, ma con un minimo di prudenza. Lo dicevo per i vaccini e lo ripeto per COVID-19: con la salute non si scherza.

Burioni ha inoltre (giustamente) redarguito chi, nei commenti al suo post, ha inveito contro Herman Cain.

TAG: Covid-19