Contabilità aziendale: aumenta la richiesta di carte carburante per tracciare i pagamenti

di Redazione | 19/05/2020

contabilità aziendale

Tra obblighi di legge ed esigenze di rendicontazione, le imprese sono sempre più propense ad adottare sistemi di pagamento moderni ed evoluti. In particolare, per la gestione dei rifornimenti di benzina e gasolio per i veicoli aziendali, è in forte crescita la richiesta di carte carburante. Questi strumenti sono dei mezzi tracciabili rispondenti ai nuovi obblighi normativi, in grado di offrire una serie di vantaggi sia alle PMI che ai liberi professionisti titolari di partita IVA.

Per la gestione dei veicoli aziendali, infatti, è necessario contare su un mezzo di pagamento affidabile, semplice e soprattutto flessibile, che possa adattarsi a qualsiasi necessità e consenta di ridurre la burocrazia. Diminuire il tempo perso nelle procedure amministrative e contabili è estremamente importante, perciò è del tutto normale che la maggior parte delle aziende opti per le carte carburante prepagate.

Questa soluzione di pagamento è stata introdotta all’inizio del 2019, vale a dire in seguito all’entrata in vigore dei nuovi obblighi sulla tracciabilità dei pagamenti per le spese di carburante e l’introduzione della fatturazione elettronica.

Ovviamente, non tutte le carte sono uguali, infatti sul mercato si possono trovare tre modelli principali: quelle monomarca, le multimarca e le universali. Nello specifico, mettendo a confronto le varie prepagate, emerge come soluzione più vantaggiosa per aziende e professionisti quella rappresentata dalle carte carburante universali, poiché permettono di effettuare rifornimenti liberamente, senza essere vincolati a determinati distributori.

Come semplificare la contabilità aziendale con le carte carburante

Tra i sistemi tracciabili più interessanti per quel che riguarda le prepagate, è possibile Soldo Drive, che essendo una soluzione universale, si inserisce tra quelle che sono le migliori carte carburante attualmente disponibili sul mercato. Si tratta di una proposta in linea con la filosofia di Soldo, da sempre impegnata per offrire un sistema evolutoper l’amministrazione delle spese di imprese e liberi professionisti.

Nel dettaglio, propone uno strumento integrato, il quale da un lato presenta delle carte prepagate di ultima generazione, dall’altro un sistema smart per la gestione delle procedure amministrative     . In questo modo, è possibile facilitare i pagamenti presso le stazioni di servizio, adottare un mezzo perfettamente tracciabile, ottimizzare la contabilizzazione delle spese e i processi relativi alla fatturazione elettronica.

Il vantaggio immediato è un’organizzazione più efficiente della rendicontazione delle spese per il carburante, riducendo eventuali errori e adeguandosi alle nuove normative di legge. Senza contare una maggiore precisione nel calcolo delle detrazioni IVA, compresi i conteggi per la deducibilità degli oneri sostenuti che consentono di alleggerire i costi operativi indiretti. Tutto ciò è possibile soltanto utilizzando dei sistemi avanzati, affinché la tecnologia sia realmente uno strumento di semplificazione.

Come scegliere la carta carburante giusta

Sul mercato si possono trovare diversi modelli di carte carburante monomarca e multimarca, ognuno dei quali propone dei vantaggi e dei difetti. Se i distributori di benzina e gasolio spingono sulla fidelizzazione dei clienti, in particolare delle imprese che gestiscono flotte aziendali più o meno articolate e dei professionisti con partita IVA, non sempre le soluzioni offerte sono convenienti per le PMI. Prima di scegliere l’opzione giusta, è fondamentale valutare ogni proposta, affinché l’opzione individuata sia davvero in grado di rispondere alle esigenze della propria attività.

Le carte vincolate ai distributori, infatti, limitano la libertà di scelta dei clienti, che devono necessariamente scegliere la stazione di servizio all’interno di un’offerta ristretta. Ciò vale sia per i modelli monomarca che multimarca, sebbene questi ultimi siano meno penalizzanti. Lo svantaggio principale è l’impossibilità di decidere dove rifornirsi, in base al prezzo più basso oppure alle proprie esigenze di mobilità. Entrambi gli aspetti sono essenziali, sia per una piccola impresa sia per una grande azienda.

Al contrario le carte carburante universali Soldo Drive consentono di trovare sempre l’opzione più vantaggiosa, risparmiando sul costo di gasolio e benzina, oltre a poter includere anche le pompe bianche e i distributori no logo. Inoltre, sono sistemi di pagamento completamente tracciabili, per rispettare le disposizioni di legge e semplificare la contabilità aziendale: un ulteriore fattore per il contenimento delle spese relative al carburante. Lo stesso vale per la gestione delle fatture elettroniche e la rendicontazione interna, operazioni che possono essere completamente digitalizzate, così da snellire ulteriormente l’iter amministrativo.

TAG: azienda