È ufficiale: sarà Carlos Sainz jr. il sostituto di Vettel sulla Ferrari

di Enzo Boldi | 14/05/2020

Carlos Sainz

I rumors sono stati confermati. Dopo l’annuncio della separazione tra Sebastian Vettel e la Ferrari al termine della stagione 2020, la scuderia di Maranello ha firmato con il pilota spagnolo Carlos Sainz. La conferma ufficiale arriva proprio dal Cavallino Rampante che ha ufficializzato l’accordo con il figlio d’arte che da cinque anni corre in Formula 1. Con i suoi 25 anni, insieme a LeClerc si formerà la coppia di piloti più giovane della Scuderia dal 1968.

LEGGI ANCHE > Vettel lascia la Ferrari al termine della stagione 2020

«Sono felice di poter annunciare che Carlos entrerà a far parte della Scuderia Ferrari a cominciare dalla stagione 2021 – ha detto il team principal Mattia Binotto -. Con già cinque campionati alle spalle, ha dimostrato di possedere un grande talento e ha messo in evidenza quelle doti tecniche e caratteriali che lo rendono il profilo ideale per essere parte della nostra famiglia. Abbiamo iniziato un nuovo ciclo che ha come obiettivo ultimo tornare al vertice della Formula 1».

Carlos Sainz prenderà il volante di Vettel

L’accordo siglato da Carlos Sainz jr. e la Ferrari sarà per due stagioni (2021 e 2022). Nel corso di quella che dovrebbe essere in corso, ma non è ancora iniziata per via dell’emergenza Coronavirus e la pandemia globale, lo spagnolo continuerà a correre con la McLaren, prima del salto in rosso a Maranello. Contestualmente all’addio di Sainz jr, la scuderia britannica – che ha sede a Woking – ha annunciato l’arrivo di Daniel Ricciardo per la stagione 2021.

Il futuro di Vettel

Dopo lo scossone dei giorni scorsi, le tessere del mosaico si stanno pian piano sistemando per configurare la prossima stagione di Formula 1. Resta ancora grande curiosità attorno al futuro di Sebastian Vettel. Il sedile della McLaren non sembra essere più disponibile. Il tedesco potrebbe prendersi un anno sabbatico (in attesa di un futuro ritorno) o addirittura smettere di gareggiare.

(foto di copertina: da profilo Instagram di Carlos Sainz)