Salvini usa le foto di Boldrini e Trenta per dire che «il governo ha già cambiato idea sull’immigrazione»

di Gianmichele Laino | 21/08/2019

Boldrini-Trenta

Matteo Salvini ci vorrebbe far credere che, dall’oggi al domani, il governo ha cambiato idea in merito alle politiche sull’immigrazione. Per questo motivo, con un fotomontaggio da «buongiornissimo kaffèèè» Boldrini-Trenta, ha messo insieme le immagini del ministro della Difesa e della deputata della Repubblica che non ha mai ricoperto incarichi di governo, per descrivere quella che lui presenta come una nuova situazione.

LEGGI ANCHE > Salvini risponde a un possibile governo M5S-Pd: «All’opposizione si fa meno fatica»

Boldrini-Trenta, le foto di Salvini per parlare di immigrazione

Matteo Salvini ha descritto il cambiamento unilaterale, da parte del ministero della Difesa, della missione Mare Sicuro come una prova tecnica di inciucio per un nuovo governo composto da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Tra i punti previsti da Nicola Zingaretti come cardine di questa nuova alleanza, c’è in effetti un cambio di rotta rispetto al recente passato sull’immigrazione.

Ma ricordiamo che il segretario del Partito Democratico si riferisce in modo particolare ai due decreti sicurezza che sono stati approvati sulla spinta del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il grande inganno, con un messaggio falso che si vuole far passare per gettare fumo negli occhi dei cittadini italiani, consiste nel fatto che ieri, 20 agosto, il governo era ancora in carica prima delle dimissioni di Giuseppe Conte al Quirinale. E, visto che Matteo Salvini ha scelto di non dimettersi e di non ritirare i suoi ministri dal governo di Giuseppe Conte, si può notare come ieri il ministro dell’Interno in carica (con «pieni poteri», utilizzando un’espressione molto in voga ultimamente) fosse ancora lui.

Dunque, sembra quantomeno fuori luogo accostare le immagini di Elisabetta Trenta e di Laura Boldrini – che tra l’altro non viene mai nominata direttamente dal leader della Lega – in un’unica card, come a voler instillare nell’utente dei social network il dubbio che siano due facce della stessa medaglia. Non è nemmeno passato ufficialmente all’opposizione che già la nuova campagna elettorale di Matteo Salvini torna ad avere quei toni e quei metodi che tutti conosciamo.