Sui social si chiede il boicottaggio della Puma: «Hanno imposto la maglia verde Islam»

di Enzo Boldi | 09/10/2019

Boicottaggio Puma
  • Ancora polemiche per il terzo kit della Nazionale di Calcio

  • Dopo Greta Thunberg, ora si parla di boicottaggio Puma sui social

  • E c'è chi ha individuato la tonalità: il verde Islam

Dopo essersela presa con Greta Thunberg – che, probabilmente, non sa nemmeno perché sia stato fatto il suo nome anche in questo caso -, ecco che il sovranismo online prepara una nuova battaglia contro la maglia verde che la nostra Nazionale indosserà sabato sera allo Stadio Olimpico durante il match contro la Grecia. «Boicottaggio Puma» sono le due parole d’ordine che stanno impazzando su Twitter per andare contro l’azienda, sponsor tecnico dell’Italia, che ha creato quel kit dal colore non azzurro.

LEGGI ANCHE > Libero e Il Giornale non hanno capito il perché della maglia verde. E danno la colpa a Greta

Prima di andare a leggere una selezione dei commenti che invitano a boicottaggio Puma, ricordiamo che – come recita il comunicato messo online dalla Figc – la scelta di realizzare un terzo kit dal colore verde e di indossarlo nel prossimo match di qualificazione a Euro2020 contro la Grecia è tutta delle Federcalcio e non dell’azienda che fornisce divise e altro alla nostra Nazionale. Si tratta di un omaggio al rinascimento del calcio italiano, ricco di nuovi e giovani talenti.

Un inciso che contestualizza l’assurda presa di posizione dei sovranisti-tradizionalisti che sulla rete stanno chiedendo il boicottaggio Puma solo perché ha realizzato quella maglia di colore non azzurro (e tra l’altro già utilizzata nel 1954 contro l’Argentina).

La maglia verde Islam

Partiamo dall’utente che ha intuito con esattezza dal pantone dei colori la tonalità del verde Islam che è stato imposto dall’azienda tedesca. E ci mette anche motivi di visual in mezzo perché si confonde con l’erba. Non capiamo perché dovrebbe penalizzare i nostri giocatori, ma la risposta a questo quesito sta nella nuance verde Islam che inquadra bene il personaggio.

Boicottaggio Puma, la nuova battaglia social

Il colore della Nazionale è da sempre l’azzurro. Da sempre no, da tradizione sì. Perché l’Italia non ha avuto mai un solo colore (passando e partendo prima col bianco). Ma una questione viene sottolineata ed evidenziata: il tricolore, sulla versione verde del kit, non è un vero verde-bianco-rosso come da tradizione. E da qui l’invito al boicottaggio della Puma.

Poi arrivano anche quello che fanno tremare i polsi all’azienda tedesca dal fatturato miliardario, con tanto di minacce di fare cattiva pubblicità alla Puma.

Parole che mettono i brividi perché siamo certi che l’azienda – che non ha deciso il colore della maglia della Nazionale – sarà preoccupatissima di queste accese prese di posizione social.