L’assurda risposta di Berlusconi a un tifoso dell’Olbia: «Scusatemi devo andare a p****e» | VIDEO

di Redazione | 02/12/2019

Berlusconi
  • Silvio Berlusconi era a Olbia per una partita del suo Monza

  • Alla fine del match, si è intrattenuto con alcuni tifosi sardi

  • Per troncare il dialogo ha detto: "Scusate, vi lascio che devo andare a puttane"

Silvio Berlusconi si era recato a Olbia per assistere al match del suo Monza, la squadra di Serie C acquistata insieme ad Adriano Galliani. Gli ospiti hanno vinto per 3-0, assicurandosi il titolo di campioni d’inverno nel loro girone di Serie C. Alla fine del match, il leader di Forza Italia si è intrattenuto con alcuni tifosi sugli spalti.

LEGGI ANCHE > La barzelletta di Berlusconi sul membro dell’asino e sull’università della California | VIDEO

Berlusconi e la risposta ai tifosi del Monza

«Nella situazione di adesso – dice Berlusconi -, battiamo anche il Milan». Potrebbe essere la battuta da titolo, quella del guanto di sfida lanciato alla sua ex società di Serie A, senz’altro più blasonata del suo Monza. Potrebbe essere il titolo perché farebbe il paio con la dichiarazione di Matteo Salvini che ha festeggiato la vittoria del Milan contro il Parma di ieri, salutando «tre punti buoni per la salvezza».

Il video di Berlusconi a Olbia

Invece, il presidente Berlusconi si fa notare per un’altra frase, pronunciata sempre nel dialogo serrato con i tifosi sardi:

Come riportato da Dagospia, infatti, uno dei presenti avrebbe realizzato un video di uno scambio di battute tra Berlusconi e i tifosi della squadra di casa. Si sente una voce maschile dall’accento sardo che gli chiede: «Presidente, mi servono 500 euro che stasera devo andare a mignotte». Lui, per prima cosa, risponde con una risata molto profonda e poi afferma: «Scusatemi, vi lascio che devo andare a puttane».

Una frase davvero a dir poco non appropriata per un ex presidente del Consiglio, per una figura istituzionale, che riveste attualmente anche il ruolo di parlamentare europeo. Ovviamente, il video sta già diventando virale sui social network, accompagnato dalle gif e dai commenti di rito. L’immagine che ne viene fuori, tuttavia, è davvero molto triste.