segnale acustico
|

Ecco cosa si nasconde dietro al segnale acustico che ascolti in aereo

Chi siamo? Da dove veniamo? Cosa significa quell’insistente scampanellio che si sente in aereo? Sono domande esistenziali e finalmente siamo in grado di rispondere ad almeno una di queste. Un articolo dell’Huffington Post ha svelato il messaggio che si nasconde dietro ai continui «ding» che i viaggiatori più esperti hanno imparato a conoscere durante i loro voli.

LEGGI ANCHE: «Roma-New York a 180 euro. Ora si può grazie a Norwegian»

IL CODICE CHE SI NASCONDE DIETRO AL SEGNALE ACUSTICO DELLA QANTAS

Ebbene, si tratta di veri e propri messaggi in codice tra i piloti e il resto dell’equipaggio. Ogni compagnia aerea ne ha uno: esigenze diverse comunicate con suoni e con frequenze differenti, insomma. Nel pezzo dell’Huffington Post viene svelato il codice della Qantas, la compagnia di bandiera australiana e la rivelazione ha dell’incredibile.

Dietro ai ripetuti scampanellii, si possono nascondere messaggi seri (l’ingresso in aree di turbolenza, la richiesta di assistenza medica per un passeggero, il ritiro del carrello d’atterraggio) o semplici comunicazioni tra piloti e hostess come ad esempio: «potresti portarmi un caffè?». Ci possono essere rintocchi secchi, cambi di tono, più rintocchi a breve distanza l’uno dall’altro (il codice della Qantas, ad esempio, prevede che quando si entra in una zona a rischio turbolenze, il messaggio debba essere comunicato con tre «ding» consecutivi.

Ora che avete saputo cosa si nasconde dietro ai suoni che ascoltate suoi aerei, insomma, siete pronti a cercare di decifrare i messaggi in codice delle varie compagnie. Basta avere un po’ di occhio e osservare quello che vi sta succedendo intorno, come in un rebus a tre dimensioni.

(FOTO: Hugh Peterswald/Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Qantas