Dopo le Comunali il M5S spicca il volo: Pd battuto in ogni sondaggio (sul ballottaggio)

di Donato De Sena | 01/07/2016

Sondaggi

Il successo delle ultime Comunali sembra aver contribuito ad un nuovo significativo balzo in avanti del Movimento 5 Stelle in termini di consenso elettorale. Tutti i sondaggi sulle intenzioni di voto alle Politiche realizzati dopo i ballottaggi del 19 giugno, infatti, attribuiscono una vittoria al partito di Beppe Grillo su scala nazionale con un margine più ampio di quello emerso nelle precedenti rilevazioni.

 

Ncd ribolle, pressing su Alfano: «Basta governo». Ma l’obiettivo è l’Italicum

 

SONDAGGI POLITICI, M5S SEMPRE AVANTI AL BALLOTTAGGIO

A parlare chiaro sono i dati diffusi da alcuni dei principali istituti demoscopici italiani. Gli ultimi numeri sono stati pubblicati stamattina su Repubblica. Il sondaggio effettuato da Demos&Pi nei giorni 27-29 giugno segnala il Movimento 5 Stelle al 32,3% delle preferenze contro il 30,2% del Pd, l’11,8% della Lega Nord, l’11,5% di Forza Italia, il 5,4% di Sinistra Italiana, Sel e altre formazioni di sinistra, il 2,7% di Fratelli d’Italia e il 2,5% di Area Popolare. Ma le cifre più interessanti sono quelle relative al ballottaggio tra le due principali liste, previsto dall’Italicum se nessuna formazione raggiunge al primo turno il 40% dei voti. Secondo il sondaggio al secondo turno il Movimento 5 Stelle raggiungerebbe addirittura il 54,7% dei consensi, in netta crescita rispetto al 51,8% rilevato ancora da Demos&Pi nel mese di aprile. Il Partito Democratico, dunque, si fermerebbe oggi al 45,3%, a -9,4 punti dagli avversari, in calo netto dal 48,2% emerso due mesi fa.

Ma la stessa tendenza emerge anche dai dati dell’istituto Emg Acqua, che effettua settimanalmente sondaggi sulle intenzioni di voto per il telegiornale di La7. La rilevazione del 25-26 giugno ha attribuito al Movimento 5 Stelle il 31,7% dei consensi contro il 31,2% del Pd. Per quanto riguarda il ballottaggio, invece, il partito di Grillo è stato stimato al 52,9% contro il 47,1% dei Democratici (un margine di 5,8 punti). Nel precedente sondaggio del 18-19 giugno il M5S era arrivato al 51,1% con i Dem al 48,9% (distacco di 2,2 punti). Vanno poi segnalati anche i numeri di Demopolis del 21-22 giugno diffusa nel corso della trasmissione di La7 Otto e Mezzo. In questo caso il Pd è stato segnalato ancora avanti al primo turno di eventuali Elezioni Politiche (con il 31% dei voti contro il 29% dei pentastellati) ma in svantaggio al secondo turno: 49% per i Dem e 51% per i 5 Stelle. In precedenza, a maggio, Demopolis aveva indicato il Pd al primo turno al 31,2% e gli avversari al 27%.

(Foto di copertina: ANSA / ANGELO CARCONI)