|

Adozioni, il piano del Pd: estensione a coppie di fatto, single e unioni civili

Dopo il tortuoso percorso compiuto dal ddl Cirinnà sulle unioni civili e la convivenza di fatto al Senato, si preannuncia battaglia anche sul nuovo disegno di legge sulle adozioni che il Pd è intenzionato a presentare in Parlamento nei prossimi mesi. Nel nuovo testo di legge dovrebbe tornare la cosiddetta ‘stepchild adoption’, l’adozione del figlio del partner all’interno dell’unione civile che è stata stralciata dal Cirinnà per consentire una difficile intesa all’interno della maggioranza tra senatori Dem e centristi di Ncd. Ma le adozioni potrebbero essere consentite anche a coppie di fatto e single.

ADOZIONI, IPOTESI ESTENSIONE A COPPIE DI FATTO, SINGLE E UNIONI CIVILI

Ne parla oggi Dino Martirano sul Corriere della Sera:

Una sorpresa in gestazione nei laboratori del Partito democratico che potrebbe fare la felicità di chi, pur non sposato, componente di una coppia di fatto eterosessuale o di una unione civile tra omosessuali, o addirittura single, in futuro potrà forse accedere alla «adozione legittimante» di un bambino dichiarato giuridicamente in stato di abbandono. E se non sarà l’adozione piena, per i non sposati di tutti gli orientamenti sessuali ci potrebbe essere l’«adozione mite» che prevede il mantenimento di un legame affettivo tra minore e la famiglia di origine. Dunque, seguendo una formula coniata dalla vicesegretaria del Pd, Debora Serracchiani, «ora arriva la legge sulle adozioni per tutti». Compresa, pare di capire, quella del figlio biologico del partner per le coppie omosessuali.

ADOZIONI, DDL IN AULA DOPO IL VIA LIBERA AL DDL CIRINNÀ

È facile prevedere che anche sul ddl non mancheranno le nuove polemiche. Il ministro dell’Interno e leader di Ncd Angelino Alfano ha già fatto sapere di considerare la questione adozioni chiusa. Ma la riforma dovrebbe cominciare ad essere discussa, appena dopo il via libera definitivo alle unioni civili. Fa sapere ancora Martirano sul Corriere:

Già domani, il capogruppo del Pd, Ettore Rosato, chiederà la calendarizzazione urgente alla Camera delle unioni civili da incardinare in aula a marzo e da approvare definitivamente ad aprile. Parallelamente, la commissione Giustizia presieduta da Donatella Ferranti (Pd) avvierà un’indagine conoscitiva sullo stato di attuazione della legge sulle adozioni (la 184 del 1983, modificata nel 2001). Poi, una volta approvata la legge sulle unioni civili, ad aprile il Pd calerà l’asso della riforma delle adozioni firmata dai capigruppo Rosato e Luigi Zanda.

(Foto di copertina: Maria Elena Boschi e Monica Cirinnà al Senato durante i lavori sul ddl unioni civili. Credit: ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI)

TAG: Adozioni