Salvini insulta Renzi: «Chi usa un bambino per la campagna elettorale è un verme»

di Redazione | 07/09/2015

Matteo Salvini

«Un presidente del Consiglio che usa un bambino per la sua campagna elettorale è un verme. Squallido insultare chi chiede regole certe». Intervistato da Mattino 5, il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini ha replicato con tanto di insulti all’affondo di Renzi dal palco della Festa dell’Unità a Milano, che aveva evocato una distinzione tra “umani e bestie” dopo le polemiche politiche sul tema dell’accoglienza dei rifugiati siriani.

«Se devo integrare preferisco accogliere chi è culturalmente e socialmente più vicino a me, cioé cristiani. Se devo accogliere un musulmano o un cristiano, do la precedenza a un cristiano», ha concluso il leader del Carroccio.

Al segretario leghista ha replicato a sua volta anche Ncd, attraverso le parole della portavoce Valentina Castaldini: «Salvini che parla di strumentalizzazione della foto del bimbo, evidentemente, per una settimana intera ha dormito e non si è reso conto di quello che stava accadendo».

 

(Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini risponde alle domande dei giornalisti nella sala stampa della Camera dei Deputati a Roma, 2 settembre 2015. ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI)