La Figc: «stop ai ripescaggi nel calcio dalla stagione 2016/2017»

di Redazione | 26/06/2015

Calcio ripescaggi

La Figc dice basta ai ripescaggi nei campionati di calcio di sua competenza. La decisione varrà a partire dalla prossima stagione, quindi dal 2016/2017. La conferma arriva dal Presidente Carlo Tavecchio: «È la cosa più importante che abbiamo deciso oggi, che in futuro ci sarà il blocco dei ripescaggi. Un meccanismo riduttivo del format dei campionati che sarà in automatico. Prima c’era, ma è stato sempre prorogato».

Calcio ripescaggi
(Gettyimages)

LEGGI ANCHE: Milan, calciomercato e la programmazione ai tempi di Giuseppe Farina

 

INTRODOTTA LA “TASSA” DEL RIPESCAGGIO PER LA STAGIONE 2015/2016

La decisione è stata presa a maggioranza, con il voto contrario di Assocalciatori (Aic), Assoallenatori (Aiac) e Lega Pro. È stato inoltre deciso, sempre a maggioranza con voto contrario della Lega Pro, di confermare i criteri e le procedure di ripescaggio nei prossimi campionati professionistici per la stagione 2015/2016. Non cambia nulla a livello pratico, lo conferma lo stesso Tavecchio. «In corso d’opera non si modificano le norme e soprattutto al 26 giugno». Viene però introdotta una tassa di ammissione per i ripescaggi: 5 milioni per la Serie A, un milione per la Serie B, 500 mila euro per la Lega Pro e 300mila euro per la Serie D.

(Photocredit copertina Gettyimages)