I migranti del veliero Alex sbarcano a Lampedusa. La Guardia di Finanza sequestra l’imbarcazione

di Enzo Boldi | 07/07/2019

Alex
  • Poco dopo l'una di notte tutti i migranti hanno messo i piedi a terra

  • La Guardia di Finanza ha sequestrato il veliero Alex che li aveva soccorsi

  • Al momento non è confermata la notizia dell'intero equipaggio indagato

Intorno all’una di questa notte l’ultimo migrante a bordo del veliero Alex ha messo piede a terra nel porto di Lampedusa. Dopo un tira e molla a distanza con il Viminale, quindi, le persone soccorse nei giorni scorsi a largo della Libia hanno potuto finalmente tirare un sospiro di sollievo ed essere trasferito nell’hotspot dell’isola. La Guardia di finanza ha messo sotto sequestro l’imbarcazione a vela della Ong italiana Mediterranea Saving Humans, ma non è stata confermata la notizia che vedrebbe l’intero equipaggio indagato.

Sono 46 i migranti che tra la tarda serata di sabato e le prime ore di questa domenica sono sbarcati nel porto di Lampedusa, dopo esser rimasti ormeggiati – a bordo del veliero Alex – per alcune ore a pochissimi metri dal porto dell’isola italiana. Le condizioni a bordo, secondo quanto denunciato dalla Ong italiana Mediterranea Saving Humans, si erano fatte insostenibili. Per questo motivo è stato deciso di violare il divieto firmato poche ore prima da Matteo Salvini che intimava l’alt al limite delle acque italiane.

I migranti del veliero Alex sbarcati a Lampedusa

Non appena sbarcati, le 46 persone soccorse a largo della Libia sono tate trasferite nell’hotpsot di Lampedusa, mentre la Guardia di Finanza ha provveduto al sequestro del veliero Alex – seguendo le linee guida del decreto sicurezza bis – e ha denunciato il comandante dell’imbarcazione e il suo equipaggio per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Una denuncia (quella a rivolta a tutti i membri dell’equipaggio ) che, per il momento, non equivale a un’iscrizione nel registro degli indagati da parte della Procura, non essendo stato notificato ancora nulla. Confermata dalla stessa ong Mediterranea, invece, l’indagine nei confronti del capitano di Alex, Tommaso Stella.

Salvini diceva: «Non lo faremo sbarcare»

Solo nella giornata di ieri, Matteo Salvini aveva ribadito il suo pugno duro: «Non autorizzo nessuno sbarco di chi se ne frega delle leggi italiane e aiuta gli scafisti. Io denunciato per sequestro di persona? Siamo al ridicolo. Al decreto sicurezza bis la Lega presenterà emendamenti per aumentare le multe fino al milione di euro e rendere più semplici sequestri dei mezzi».

(foto di copertina da Mediterranea Saving Humans)