|

Guarite! È arrivato Joao de Deus

L’autoproclamatosi guaritore Joao de Deus è arrivato in Svizzera dal Brasile e ad attenderlo una folla di migliaia di pazienti.

 

LEGGI ANCHE: Se lui alza le mani tu svieni

 

IL CASO – Con la saggezza tipica dei settant’anni con cui o si va in gita con un gruppo di anziani o si diventa guaritori, Joao de Deus è giunto nel paese neutrale a portare la guarigione. Lo hanno atteso centinaia di malati di cancro, persone paralizzate e non vedenti in cerca di speranza e di una cura miracolosa.

LA VISITA – Il guaritore si fermerà a Winterthur fino a mercoledì e riceverà tutti i malati che aspettano una cura per i loro problemi. Secondo alcuni il settantenne ha aiutato molte persone a guarire ed è stato in grado di convertire milioni di cittadini: un affare di lucro? No, è spiritualità.

LA GUARIGIONE – I tour del guaritore sono dei veri e propri spettacoli e la visita è concessa solo a chi veste di bianco: “Bianco come il colore della luce perché rappresenta la purezza” viene detto ai visitatori. Gli Hotel di Winterthur hanno registrato il boom di prenotazioni già da molte settimane prima. L’evento dura in totale dodici ore: ci sono spettacoli musicali, conferenze e si medita tutto il giorno. I fedeli vengono divisi in quattro settori, in base alla loro conoscenza della pratica: c’è chi capita per la prima volta, chi aspira a un intervento spirituale e chi ha bisogno di una revisione dopo un’operazione chirurgica. Insomma, Joao sa bene dove collocarvi.

L’OPERAZIONE SPIRITUALE – Non è dato sapere se le forbici che usa il guaritore siano le stesse di Tonio Cartonio ma il guaritore, senza anestesia, riesce a tirar fuori dal corpo del paziente “scarti” e sangue ma in Svizzera non potrà effettuare questo tipo di intervento. “Il guaritore sa che sta usando dei trucchi ma non può ammetterlo perché la sua credibilità verrebbe meno” ha dichiarato l’esperto George Otto Schmid. Nonostante questo, il guaritore riceve migliaia di lettere di ringraziamento da tutto il mondo. Le aspettative dei malati sono alte e Joao de Deos rappresenta l’ultima spiaggia. “Non ho mai guarito nessuno è Dio che guarisce”. L’entrata agli incontri di guarigione costa 167 franchi al giorno: un po’ cari i prezzi di Dio.

LEGGI ANCHE: