Chi l'ha visto Noemi
|

«Chi l’ha visto», in diretta, comunica ai genitori del fidanzato di Noemi che il figlio ha confessato. Il web attacca la trasmissione

La telecamera puntata in volto, le luci, i microfoni. I genitori del 17enne che ha ucciso Noemi Durini ricevono la notizia della confessione del figlio in diretta tv, dalla giornalista della trasmissione Chi l’ha visto, condotta da Federica Sciarelli. Il momento, riproposto in prima serata davanti a milioni di telespettatori, ha fatto davvero discutere sull’opportunità di offrire questo tipo di servizio.

LEGGI ANCHE > Chi l’ha visto criticato in Svizzera per aver mostrato il volto di un presunto assassino

CHI L’HA VISTO NOEMI, COS’È SUCCESSO IN TRASMISSIONE

Non appena la trasmissione ha dato la notizia, sul web si sono scatenate una serie di reazioni. Soprattutto tra i commenti al post della pagina Facebook ufficiale di Chi l’ha visto che ha selezionato un fotogramma dell’intervista e l’ha pubblicata sui social network, lanciandola in questo modo: «’È finita! Siamo morti!’: i genitori del fidanzato di #Noemi apprendono della confessione del figlio durante l’intervista a #chilhavisto».

Gli utenti dei social, nella maggior parte dei casi, hanno criticato fortemente la scelta della trasmissione. Hanno invitato la conduttrice e i giornalisti a vergognarsi per aver scelto di puntare su questo servizio per far aumentare l’audience. Addirittura, c’è chi ha invocato l’ordine dei giornalisti per chiedere una presa di posizione circa la decisione degli autori della trasmissione. Non hanno esitato a parlare di «televisione spazzatura» e a utilizzare espressioni forti come «venduti» e «sciacalli».

CHI L’HA VISTO NOEMI, LA REAZIONE DEL WEB

Qualcun altro, invece, ha parlato di una caduta di stile di una trasmissione che, solitamente, è sempre stata condotta con serietà e professionalità. Non sono mancati, infine, i paragoni con i programmi condotti da Barbara D’Urso e che, notoriamente, fanno leva sulle emozioni della gente.

Inoltre, il post pubblicato da Chi l’ha visto ha dato modo a diversi utenti dei social network di sfogare la propria rabbia nei confronti dei genitori del 17enne che ha confessato l’omicidio della fidanzata Noemi Durini. Secondo alcuni commenti, il papà e la mamma del ragazzo «starebbero recitando», si sarebbero comportati in maniera scorretta perché, concentrati esclusivamente sul comportamento del proprio figlio, non avrebbero espresso nemmeno una parola di conforto per i familiari della ragazza. Insomma, l’ennesima spettacolarizzazione della cronaca che scatena i peggiori istinti dei telespettatori. Specialmente di quelli che non hanno esitazioni nell’usare le loro tastiere per esprimere giudizi troppo leggeri su vere e propri drammi familiari. Che avrebbero bisogno di ben altro approfondimento.