|

La Massoneria va a congresso con tutti i vip

La Massoneria va a congresso. Al centrocongressi di Rimini Gustavo Raffi ha chiamato a raccolta il grand guignol dei cappuccetti italiani, con tanto di invitati rock. Racconta Italia Oggi:

Raffi vuole chiudere col botto questo raduno perciò ha invitato nientemeno che gli Stadio per la serata-spettacolo di domani: col cappuccio ma a tempo di rock. Poi ha invitato personalità più o meno vicine alla massoneria, hanno risposo sì: Alessandro Cecchi Paone, Valerio Zanone, Gian Mauro Cazzaniga, Silvia Ronckey, Domenico De Masi, Oscar Giannino, Giulio Giorello, Luisella Battaglia, Aldo Masullo. Chi s’è ritirato è Gianni Vattimo, che ha mandato una lettera: «In questa decisione di non partecipare non c’è alcun sentimento anti massonico; semmai anti classe dirigente di ogni tipo, e credo non mi contesterete che la massoneria è molto più classe dirigente che classe subordinata nel nostro Paese e non solo qui. Io sto dalla parte dei più deboli».

Leggi anche:
Le Iene e la truffa alla Roma
“Lucio Dalla è stato ucciso, è un complotto!”

Nessun dietrofront invece da parte degli Stadio nonostante le critiche via web di alcuni fan:

Per la band, con trascorsi con Vasco Rossi, Lucia Dalla e Francesco De Gregori, business is business. Gli organizzatori della convention prevedono la presenza di tremila massoni, tutti appartenenti al Grande Oriente (Palazzo Giustiniani), che è la principale affi liazione massonica. Come nei partiti, anche qui ci sono correnti e scissioni, quindi vi è pure un’altra massoneria, quella di piazza del Gesù, e dire che tra i due gruppi non corre buon sangue è un eufemismo.

Leggi anche:
La massoneria in Vaticano
Un deputato al convegno dei massoni