igor il russo
|

L’introvabile ‘Igor’ in fuga da 42 giorni, il pm: «Sta sfidando i carabinieri»

Sembra una caccia infinita quella che le forze dell’ordine hanno lanciato 42 giorni fa a Norbert Feher, il 36enne serbo fino a qualche settimana fa conosciuto con il falso nome di Igor Vaclavic che il primo aprile a Budrio (in provincia di Bologna) ha ucciso in un tentativo di rapina il barista Davide Fabbri e che sette giorni dopo, l’8 aprile, a Portomaggiore (in provincia di Ferrara) ha tolto la vita alla guardia forestale volontaria Valerio Verri. Nonostante l’enorme schieramento di forze in campo nella zona di confine tra il Bolognese e il Ferrarese (in particolare nei comuni di Molinella e di Argenta) il pluriomicida è ancora in fuga, probabilmente anche grazie all’appoggio di qualche conoscente, che nelle ultime settimane potrebbe avergli fornito un nascondiglio.

 

LEGGI ANCHE > Attacco hacker in 99 Paesi, in Italia colpite le università: alla Bicocca «usata una chiavetta»

 

IGOR NORBERT FEHER, KILLER IN FUGA DA 42 GIORNI

Ma, c’è di più. Secondo gli inquirenti Igor starebbe vivendo le ricerche continue dei militari come una sfida. A metterlo nero su bianco è il pm Marco Forte, nella richiesta di custodia cautelare in carcere accolta dal gip, riportata oggi dal quotidiano Il Resto del Carlino. Il magistrato scrive: «Nemmeno la rocambolesca ‘caccia all’uomo’ che ha comportato il dispiegarsi di un migliaio di unità di militari, tra cui i reparti speciali dei carabinieri, dei cacciatori di Calabria, del Tuscania e dei Gis lo ha determinato a desistere, tanto da poter escludere la mera occasionalità della condotta e anzi dimostrando l’individuo un’assoluta spregiudicatezza, quasi a voler ingaggiare una vera e propria sfida con le forze dell’ordine e una lucida e criminale determinazione».

Insomma, il killer Norbert Feher sarebbe intenzionato a non arrendersi nemmeno nelle condizioni più difficili. Il pm ha anche evidenziato il pericolo di fuga e di reiterazione del reato. Non una novità, in realtà. Igor si era già sottratto alla cattura per rapine commesse nel 2016 nella provincia di Ferrara.

(Foto da archivio Ansa)