peperoncini più piccanti del mondo
|

I 10 peperoncini più piccanti del mondo

Il peperoncino è uno degli ingredienti più saporiti e salutari che possiamo trovare nella nostra dispensa anche se, a differenza di molte altre cucine, non è uno degli ingredienti più presenti nella nostra tradizione culinaria. Usato nello giuste quantità è in grado di esaltare il sapore di ogni piatto, è ricco di vitamine e antiossidanti e aiuta a bruciare i grassi. Non è così piacevole però quando a brucarsi è la nostra lingua ed è proprio di questo che parleremo oggi. Quali sono i peperoncini più piccanti del mondo a cui fare molta attenzione? Eccoli qui!

Peperoncini più piccanti del mondo: come si misura la loro piccantezza?

Ebbene esiste un metodo scientifico e oggettivo: parliamo della Scala Scotville, nata in seguito al S.O.T. (Scoville Organoleptic Test) e inventata appunto da Wilbur Scotville per misurare la piccantezza di un peperoncino. Come? La scala parte da 0 e arriva a 16 milioni, che è capsaicina pura, l’essenza stessa del piccante.

Peperoncini più piccanti del mondo: la classifica

Rocoto – 175.000 SHU

Proveniente dal Perù e della Bolivia questo peperoncino, della specie Capsicum pubescens, è molto simile a un peperone, ma i semi al suo interno si distinguono per essere neri invece che bianchi. Il Rocoto è un peperoncino particolarmente saporito, dalle note agrumate, ma molto molto piccante.

Scotch Bonnet – 350.000 SHU

Noto anche come Scotty Bons, Bonney peppers o peperoncino rosso dei Caraibi è una cultivar di peperoncino della specie Capsicum chinense originaria dei Caraibi. Viene utilizzato il molte cucine del mondo e in particolarmente in Giamaica, Trinidad e Tobago, Suriname, Africa Occidentale e in Guyana, dove è anche chiamato palla di fuoco.

Red Savina Habanero – 500.000 SHU

L’Habanero Red Savina appartiene alla specie Capsicum chinense, conosciuta in Guyana anche con il nome di Dominican Devil’s Tongue Pepper o Ball of Fire Pepper. Dal 1994 al 2007 ha detenuto il primato di peperoncino più piccante del mondo, prima di essere superato dalle specie di cui vi parleremo fra poco. Nella Repubblica domenicana viene chiamato Lingua del Diavolo: pensate solo che un grammo di questo peperoncino basta a «insaporire» 576 chili di salsa.

Chocolate Habanero -700.000 SHU

Siamo quasi giunti a metà della nostra classifica dei peperoncini più piccanti del mondo. L’Habanero Chocolate, conosciuto anche come Black Congo, è una cultivar di peperoncino della specie Capsicum chinense proveniente dalla Giamaica. Il suo colore richiama spiccatamente quello del cioccolato (da cui proviene il suo nome) ma non vi consigliamo di mangiarli con la stessa gola perché potreste rimanere, perdonateci la battuta, scottati!

Red Trinidad 7 Pot – 500.000 SHU

A metà della nostra classifica dei peperoncini più piccanti del mondo troviamo il Red Trinidad 7 Pot, proveniente dal Trinidad e dall’aspetto di una strana fragola.

Naga Bhut Jolokia – 1.000.000 SHU

Il Bhut Jolokia (Peperoncino Serpente) è noto anche come Bih Jolokia (Peperoncino velenoso) o Naga Jolokia (Peperoncino Re Cobra) o anche come Ghost Chili ed è un ibrido tra Capsicum chinense e Capsicum frutescens. Dal 2007 al 2012 è entrato anche lui nel Guinness dei Primati dei peperoncini più piccanti del mondo. Al contrario di altri peperoncini, gli effetti aumentano col passare dei minuti, raggiungendo il picco dopo circa 20 minuti. Gli effetti possono passare anche dopo due ore.

Naga Viper – 1.380.000 SHU

Questo particolare peperoncino è stato creato in Inghilterra dall’agricoltore Gerald Fowler della Chilli Pepper Company con sede a Cark in Cumbria. È un ibrido instabile di Naga Morich, Bhut Jolokia e Trinidad Scorpion. A causa della sua natura ibrida non può generare altri frutti. La società sta lavorando per stabilizzarne la varietà.

7 Pot Brain Strain – 1.900.000 SHU

Saliamo ufficialmente sul podio dei peperoncini più piccanti del mondo e troviamo il 7 Pot Brain Strain, caratterizzato dalla sua inquietante forma che lo rendo molto simile a un cervello umano. Peccato che invece sia solo uno dei peperoncini più piccanti del mondo!

Trinidad Moruga Scorpion – 2.009.231 SHU

Noto anche come Scorpione di Trinidad, il Trinidad Moruga Scorpion appartiene alla specie Capsicum chinense ed è nativo dell’America Centrale e dei Caraibi. Lo ha identificato il Chili Pepper Institute dell’Università del New Mexico. Pensate che per toccarlo è necessario indossare dei guanti in lattice perché può causare pericolosi bruciori cutanei!

Carolina Reaper – 2.200.000 SHU

Ed eccoci in cima alla classifica dei peperoncini più piccanti del mondo e al primo posto troviamo il Carolina Reaper e già il nome ci mette i brividi. È una varietà di peperoncino appartente alla specie Capsicum chinense, conosciuto originariamente con il nome di HP22B. Nel 2013 è stato incoronato dal Guinness dei Primati come il peperoncino più piccanti esistente al mondo e finora il record rimane orgogliosamente nelle sue mani e nella sua essenza infernale e piccantissima. Il suo gusto è fruttato, dolce, con richiami di cannella e cioccolato e viene utilizzato dal suo inventore per la produzione di salse denominate I Dare You Stupit e Purgatory Sauce. Sareste disposti a rischiare un giretto nel purgatorio per assaggiarle?

(Photocredit copertina: Tim Boyle/Getty Images)