turchia soldato decapitato
|

Turchia: il giallo del soldato decapitato al ponte sul Bosforo

Il video del soldato decapitato durante il tentato golpe in Turchia potrebbe esser una bufala. In molti contestano l’origine delle immagini collegando il tutto a un incidente del 2006 nel quale fu ferito un soldato. Ma sbagliano anche alcuni debunker turchi.

soldato decapitato

 

LEGGI ANCHE Turchia, tutte le tappe del colpo di stato fallito

TURCHIA SOLDATO DECAPITATO SUL PONTE DEL BOSFORO: DA DOVE PARTE LA NOTIZIA

Partiamo dal principio. Da quando, in quelle ore convulse, il video ha iniziato a circolare sui social venendo poi condiviso da diverse testate.

Ad avvalorare la tesi del linciaccio la pubblicazione della notizia da parte di giornali come The Independent e il Mirror. Attenzione però. Solo poche testate straniere riprendono la notizia. Si tratta di immagini lanciate da Oda.tv (il cui fondatore Soner Yalcin si trova tutt’ora in prigione in uno dei tanti arresti contro la libera stampa fatti da Erdogan). Basta però rivedere le immagini del luogo in cui è avvenuta l’aggressione, al ponte sul Bosforo, per capire che qualcosa non quadra. Specialmente nei commenti.

TURCHIA IL SOLDATO DECAPITATO E I PUNTI NON CHIARI

Su Twitter c’è chi collega quelle foto a un incidente  in cui furono coinvolti tre soldati a bordo di un mezzo militare. Vero? Nella pagina dell’articolo è impossibile risalire alla stessa immagine che viene ripresa per testimoniare la “decapitazione”. A chiarire alcuni dubbi è Ragıp Soylu, corrispondente americano in Turchia, che pubblica questa foto, in cui lo stesso soldato ripreso nel video viene portato via verso l’ambulanza. Il fatto risale quindi a oggi ma la testa del soldato è ancora salda sul suo collo. 

Le aggressioni ai golpisti e le violenze fatte dalla folla dei manifestanti pro Erdogan sono assicurate da diverse foto. Anche sul ponte del Bosforo. Eppure nei giornali non si parla di vittime decapitate e il sito Egehaber.com solleva alcuni dubbi. Nulla di simile è stato confermato dall’istituto di Medicina legale che ha in consegna l’analisi di diversi corpi. Il mistero del militare decapitato rimane.