Report
|

Report, aggredito un giornalista a Roma

Report, violenta aggressione ai danni di un giornalista documentata da una telecamera. Secondo quanto riportato dal sito della trasmissione il protagonista sarebbe Andrea Pardi, Amministratore Delegato della Società Italiana Elicotteri, concessionaria di Augusta Westland. Secondo Report il Pardi avrebbe rotto la telecamera al giornalista trascinandolo dentro l’ufficio per poi immobilizzarlo stringendolo al collo con un braccio.

Report

LEGGI ANCHE: L’inchiesta di Report sull’amianto negli elicotteri della Guardia di Finanza

REPORT, I FATTI RACCONTATI DALLA REDAZIONE

Report ha ripercorso i fatti partendo dall’incontro tra il giornalista e Andrea Pardi all’esterno dell’azienda. L’intenzione era quella di chiedere un’intervista. Il managar l’avrebbe aggredito «con lo scopo di distruggere la telecamera e contemporaneamente lo ha spinto dentro la palazzina proseguendo l’aggressione in presenza di una decina di impiegati». 

REPORT: «NESSUNO È INTERVENUTO NONOSTANTE LE URLA. PARDI VERRÀ DENUNCIATO»

Report aggiunge:

nonostante le urla del giornalista però nessuno è intervenuto. Solo quando il Pardi si è impossessato della telecamera ha liberato il giornalista, che una volta uscito ha chiamato la polizia. Con l’intervento delle forze dell’ordine il giornalista è rientrato in possesso della telecamera, completamente inagibile, ma recuperando la scheda con la registrazione del filmato. Questa è la raccapricciante testimonianza dell’accaduto. Un fatto di grave e inspiegabile violenza ai danni di un giornalista che stava facendo solo il suo mestiere. Pardi, che è noto alle cronache per aver tentato in passato di vendere elicotteri all’Iran, è stato denunciato