Space X, la Crew Dragon è in orbita | VIDEO

di Gianmichele Laino | 02/03/2019

Space X
  • Il vettore Crew Dragon di Space X è partito dalla California

  • Il progetto guidato dai privati come Elon Musk è pronto per il suo primo volo in orbita

  • A bordo, al momento, c'è soltanto un manichino

Vola, verso la stazione spaziale internazionale. La Crew Dragon è la navicella dello Space X che questa mattina, puntuale alle 8.39 ora italiana, si è distaccata dalla propria piattaforma di lancio e sta procedendo in orbita. Tutto regolare al momento della partenza del volo del vettore privato di Elon Musk che punta a conquistare lo spazio senza equipaggio. Un esperimento rivoluzionario, che punta ad abbattere i costi dei voli spaziali e a rendere possibile, per qualsiasi essere umano, un’esperienza di passeggiata nell’universo.

Space x, il lancio in orbita: il video della Nasa

Al momento, Crew Dragon non ha passeggeri. L’unico ad essere attaccato ai sedili con le cinture di sicurezza è Ripley, un manichino scelto dall’azienda (l’omaggio è alla protagonista di Alien) per verificare eventuali reazioni su un corpo umano del viaggio spaziale del vettore privato. L’evento è stato seguito e monitorato dai tecnici della Nasa.

Quali sono i vantaggi dello Space X

La tecnologia dello Space X punta a superare quella dello Shuttle: quest’ultimo, infatti, essendo anche una navicella cargo aveva un peso sproporzionato per il trasporto di esseri umani. Tuttavia, la soluzione di compromesso era stata trovata nei precedenti voli spaziali che, attraverso gli Shuttle, avevano portato l’uomo in orbita. Ma adesso, grazie all’intervento delle aziende private, è possibile mettere in campo una tecnologia innovativa che punta a rendere il vettore più leggero, abbattendo in questo modo i costi di produzione. L’obiettivo dichiarato, per il futuro, è quello di fare un viaggio del genere ogni giorno. E poi chissà.

Una innovazione che non riguarda soltanto gli Usa. Anche gli astronauti europei e italiani potranno usufruire di questa tecnologia che punta a togliere il monopolio ai russi sui voli spaziali. Al momento, il costo di un viaggio nello spazio è di 75 milioni di dollari ad astronauta. Grazie al progetto Space X, questa quota potrà essere abbattuta almeno per 20 milioni.

TAG: Space X