Monza, una 21enne fa arrestare l’ex fidanzato che l’ha violentata e sequestrata per anni

di Redazione | 29/05/2017

violentata

Uscire allo scoperto denunciando e facendo arrestare l’uomo che per anni l’ha violentata e sequestrata. È il coraggioso gesto compiuto da una ragazza di 21 anni. A finire in manette è stato un 24enne albanese, residente in provincia di Monza, fermato dalla Polizia di Stato di Monza con le accuse di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni personali e atti persecutori.

MONZA, RAGAZZA VIOLENTATA PER ANNI DENUNCIA L’EX

La vittima è la ex fidanzata dell’uomo, violentata sia durante la relazione (quando era minorenne) che successivamente. La giovane, una studentessa italiana, ha presentato denuncia nel febbraio scorso, raccontando di aver subito violenze psicologiche, fisiche e sessuali tra il settembre 2012 e la fine del 2013. In un’occasione il 24enne l’avrebbe sequestrata e, per punizione dopo una lite, l’avrebbe rinchiusa per giorni nella cantina condominiale del suo palazzo. Una volta finita la relazione poi, avrebbe iniziato a perseguitarla. «Sarai per sempre mia e se mi denunci farò del male a te e alla tua famiglia», è la minaccia che il giovane avrebbe rivolto alla ragazza.

 

LEGGI ANCHE > La folle sfida dei ragazzini: distesi sull’asfalto in attesa dell’auto (e si filmano anche)

 

La relazione era finita per volontà di lui. Tra il 2015 e inizio 2017 l’ex fidanzato avrebbe però cercato più di riallacciare il rapporto, facendosi sempre più pressante, tentando di persuadere la ragazza anche con approcci sessuali, continue telefonate ed sms di minaccia. Quanto raccontato dalla giovane sarebbe stato confermato da intercettazioni telefoniche e ambientali. Dalle indagini sarebbero emerso anche tentativi di lui di inquinare le prove attraverso il condizionamento di alcuni testimoni.

(Foto da Pixabay.com)

TAG: Monza, violenza