Prya, la super eroina dei fumetti che combatte contro gli stupri in India

di Redazione | 16/12/2014

In India è stato diffuso un nuovo libro a fumetti, Priya’s Shakti, che per la prima volta fonde le figure tradizionali della religione hindu con uno dei problemi più gravi del Paese, i continui stupri alle donne. La protagonista di questo fumetto sia chiama Priya, una ragazza violentata che trova il supporto delle divinità indiana per vendicarsi di chi le aveva distrutto la vita.

PRIYA’S SHAKTI E GLI STUPRI IN INDIA – Da pochi giorni in India è stato pubblicato un libro a fumetti, distribuito attraverso le piattaforme digitali e disponibile via App, che si intitola Priya’s Shakti. L’opera è particolarmente innovativa perché fonde in modo coraggioso due aspetti apparentemente contrapposti della cultura e della società indiana, la religione hindu e il drammatico problema degli stupri. Secondo i dati ufficiali, che sono probabilmente sottostimati, ogni 20 minuti una donna viene violentata sessualmente nel Paese, un dramma che la società non sembra in grado di affrontare. Il fumetto Priya Shakti rompe il tabù della tolleranza verso questo problema, schierando una parte delle divinità hindu contro le violenze degli uomini. La protagonista del fumetto, la giovane Priya, è infatti una giovane ragazza di 23 anni che si vendica dei suo stupratori dopo che ha ricevuto il supporto di due divinità. Un sostegno però non scontato, visto che nell’empireo della religione hindu si accende una vera e propria battaglia sul decidere se dare poteri speciali a Priya oppure no.

LEGGI ANCHE:

PRIYA, LA RELIGIONE HINDU E GLI STUPRI – Il progetto del fumetto Priya’s Shakti è stato sviluppato da un autore americano di origine indiane, Ram Devineni, che ha tratto ispirazione da uno dei più tragici fatti di cronaca relativi alle violenze subite dalle donne in India. Una ragazza di 23 anni era stata stuprata da sei uomini su un bus, ed era morta in seguito all’aggressione subita a fine 2012. Pryia subisce nel fumetto una violenza sessuale di gruppo, e all’inizio non trova conforto e giustizia nel suo paese. Il consiglio dei saggi, composto da uomini, rimarca come anche lei abbia responsabilità nello stupro, e la ragazza si salva dalla disperazione grazie all’appoggio di due divinità hindu, le dee Parvati e Durga, invocate in suo soccorso. Dal cielo viene inviata una tigre che Prya cavalcherà, e grazie alla presenza dell’animale i suoi concittadini capiranno come le divinità la sostengano, così schierandosi con lei. Il progetto di Devineni, sponsorizzato da un’Ong che si batte per i diritti umani, prevede nuove pubblicazioni in merito alle avventure della supereoe indiana, sempre su temi relativi alla parità di genere e ai problemi affrontati dalle donne nel Paese.

Photo credit: Screenshot Priyashkti.com