Parcheggio su strisce blu, se il grattino è scaduto non si fa la multa

di Maghdi Abo Abia | 24/06/2015

Parcheggio su strisce blu

Parcheggio su strisce blu. Se il tagliando di pagamento è scaduto non si può fare la multa. Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha bocciato il Comune di Lecce sulla questione dei tagliandi per la sosta a pagamento sulle strisce blu. Se il tagliando è scaduto non si può comunque multare la vettura coinvolta.

Parcheggio su strisce blu
ANSA/STRINGER

PARCHEGGIO SU STRISCE BLU, IL PARERE DEL MINISTERO –

Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno che ha ripreso il Codacons di Lecce, il ministero ha espresso un parere che conferma l’orientamento della prefettura della città pugliese secondo cui non è corretto sanzionare i veicoli nel caso in cui la sosta di un veicolo si prolunghi oltre l’orario che appare sul “grattino”. Inoltre il Ministero ha definitivamente chiarito che se la sosta prosegue oltre il termine in cui è stato effettuato il pagamento questa non viola gli obblighi previsti dal Codice della Strada, ma si configura come una inadempienza contrattuale. Questo, secondo il Ministero, comporta unicamente il recupero delle tariffe attraverso le procedure coattive e l’eventuale applicazione di una penale secondo quanto previsto nella regolamentazione.

 

LEGGI ANCHE: Autovelox, ecco come cambiano le multe

 

PARCHEGGIO SU STRISCE BLU, LA POSIZIONE DEL CODACONS –

Piero Mongelli, responsabile dell’ufficio legale del Codacons salentino, ha detto a tal proposito: «Il prefetto di Lecce, aveva, quindi, pienamente ragione quando comunicò al sindaco che avrebbe provveduto ad annullare tutti i verbali emessi per grattino scaduto a presentazione di semplice ricorso da parte del cittadino. Abbiamo lasciato che il Comune di Lecce verificasse la propria posizione in ogni possibile sede, ma il giudice di pace gli ha dato torto, il prefetto di Lecce gli ha dato torto e oggi anche il Ministero gli ha dato torto. Perfino l’Anci ha emesso un parere tecnico in cui evidenzia come nel caso di possibilità di sosta a tempo indeterminato regolata dalla sola tariffazione non si possa procedere a sanzioni». (Photocredit copertina ANSA/STRINGER)