Netflix e Sophia Loren insieme per il film “La vita davanti a sé”

di Gaia Mellone | 17/02/2020

  • Netflix porta Sophia Loren nel mondo dello streaming

  • L'attrice premio Oscar protagonista di La vita davanti a sé con la regia del figlio Edoardo Ponti

  • La pellicola è l'adattamento del romanzo bestseller "La vie devant" di Romain Gary

Netflix dà il benvenuto sulla piattaforma di streaming a Sophia Loren. L’attrice premio Oscar sarà infatti protagonista del film “la vita davanti a sé”, film tratto dal bestseller di Romain Gary e diretto dal figlio Edoardo Ponti. La pellicola, che vede nel cast anche Renato Carpentieri e Massimiliano Rossi,  prodotta da Palomar – Mediawan Group, è stata acquisita da Netflix che la porterà in esclusiva sulla piattaforma nella seconda metà del 2020.

Netflix e Sophia Loren insieme per il film “La vita davanti a sé”

LEGGI ANCHE> Diavoli, il trailer della serie con Alessandro Borghi e Patrick Dempsey | Video

Sophia Loren sarà Madame Rosa, la superstite dell’Olocausto che nel suo appartamento di Bari accoglie e cura i figli delle prostitute. La storia scritta da Romain Gary, La vie devant, prende vita dietro la cinepresa di Edoardo Ponti, che nel ruolo della protagonista ha scelto la madre. Nella foto promozionale diffusa da Netflix, si vede l’attrice insieme ad un bambino: si tratta di Ibrahima Gueye, che interpreta Momo, il dodicenne senegalese che nella storia la deruba. L’inusuale rapporto, tra amicizia e famiglia, che si instaura tra i due li porterà ad affrontare, e a superare, insieme la profonda solitudine che li attanaglia.

Si tratta del primo passo di Sophia Loren nel mondo dello streaming, e l’attrice ha detto che non potrebbe essere più felice di farlo al fianco di Netflix. «Nella mia carriera ho lavorato con tutti gli studios più importanti ma posso dire con certezza che nessuno ha l’ampiezza di respiro e la diversità culturale di Netflix – ha infatti dichiarato –  Ed è proprio questo che apprezzo particolarmente. Hanno capito che non si costruisce una casa di produzione globale senza coltivare talenti locali in ogni paese, senza dare a queste voci l’opportunità di essere ascoltate». «Tutti hanno il diritto di essere ascoltati, il nostro film parla proprio di questo e proprio questo è quello che fanno a Netflix» ha concluso. Un entusiasmo condiviso anche da Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix che si è detto «onorato» di lavorare con «una delle attrici più importanti e celebrate di tutto il mondo». Ed è sicuro che sarà un grande successo: «La vita davanti a sé è una storia bella e coraggiosa che, proprio come Sophia, affascinerà il pubblico in Italia e in tutto il mondo».

(Credits immagine di copertina:Facebook Netflix)