Molestie a Colonia anche a Carnevale?

di Redazione | 05/02/2016

Molestie Carnevale Colonia

Molestie Carnevale Colonia

dopo le aggressioni sessuali di Capodanno a Colonia le misure di sicurezza particolarmente rafforzate hanno evitato la caccia alla donna registrata nella notte di San Silvestro. Ci sono stati però due casi gravi di molestie sessuali, su cui la polizia sta indagando: uno stupro, e un’aggressione a una giornalista belga in diretta TV.

MOLESTIE SESSUALI COLONIA

Durante i festeggiamenti di Weiberfastnacht, termine tedesco traducibile come giovedì grasso, Colonia ha conosciuto due probabili nuovi casi di molestie sessuali gravi, come spiegato dalla polizia della città renana. Le autorità hanno rafforzato significativamente le misure di sicurezza per prevenire aggressioni sessuali di massa come quelle del Capodanno 2016, e la significativa presenza di poliziotti sembra aver avuto efficacia. Ci sono stati 22 casi di denunce per reati a sfondo sessuali, ma la maggior parte di esse riguarda offese verbali. L’aumento delle denunce, come spiegato anche dal direttore della polizia Michael Temme, potrebbe essere spiegato dalla maggior sensibilità provocata dalle aggressioni di Capodanno. Gli inquirenti stanno indagando su due casi gravi di molestie sessuali. Il primo riguarda il presunto stupro di una giovane di 17 anni, aggredita da un migrante afgano anch’egli minorenne. Come raccontato a Bild Zeitung dal portavoce della polizia, il giovane avrebbe mostrato porno alla ragazza alle 3 di notte sul suo cellulare, per poi colpirla violentemente al volto.

 

 

Dopo essersi ripresa dallo svenimento la 17enne si è accorta di esser stata violentata. L’altro caso grave è invece avvenuto in piena diretta televisiva. La giornalista TV belga Esmeralda Labye è stata aggredita da due persone mentre parlava al telegiornale delle 13 di RTBF. Uno dei suoi aggressori le ha leccato l’orecchio, mentre un altro le ha messo le mani sul seno.

TAG: Colonia