Vaccini, la Lorenzin annuncia: «Con Google elimineremo le fake news»

di Redazione | 08/09/2017

beatrice lorenzin

Beatrice Lorenzin va alla battaglia contro le bufale. In un’intervista alla Stampa la ministra della Salute annuncia oggi che la lotta alle fake news sui vaccini si sta spostando sulla rete, con la collaborazione del più noto e utilizzato motore di ricerca:

«Posso anticipare che stiamo lavorando in collaborazione con Google per indicizzare le notizie certificate scientificamente. Stiamo anche cercando con Google e polizia postale la via per rimuovere le false notizie che circolano in Rete e che sono pericolose per la salute pubblica».

 

LEGGI ANCHE > Luca Zaia fa marcia indietro: sospesa moratoria sui vaccini

 

LORENZIN CONTRO LE FAKE NEWS

Lorenzin ha anche parlato del caso Veneto e delle divergenze con il governatore Luca Zaia, che difende un modello basato non sull’obbligo vaccinale ma sulle informazioni alle famiglie. La ministra evidenzia il dato delle vaccinazioni in Veneto sotto la soglia di sicurezza del 95% e sostiene che il dialogo con i genitori è «giustissimo» ma «purtroppo non basta»:

«Abbiamo fatto fare dei sondaggi sulla diffusione del morbillo. E sa qual è stato il risultato? Una piccola parte di intervistati, convinti dalle fake news, riteneva fosse pericoloso vaccinarsi, ma la stragrande maggioranza rispondeva che, non essendo il vaccino obbligatorio, evidentemente non era importante farlo».

Lorenzin annuncia anche un investimento sull’informazione:

«Partiranno spot nazionali per spiegare il decreto e l’importanza della vaccinazione. Scuole, Asl, saranno tutti coinvolti. Anche i nostri alleati più preziosi in questa battaglia di civiltà a favore della scienza: i medici di famiglia e i pediatri, di cui le famiglie si fidano».

(Foto: ANSA / CLAUDIO PERI)