E Luigi Di Maio si affida a San Gennaro | GALLERY

di Gianmichele Laino | 19/09/2017

Di Maio passerelle

Ore 10.05, Napoli. Il miracolo di San Gennaro si ripete: il sangue si scioglie, il popolo applaude. Tra i fedeli che hanno assistito alla tradizionale funzione, anche Luigi Di Maio, candidato per la leadership del Movimento 5 Stelle. Ma c’è di più: il vice presidente della Camera, al termine della funzione, si fa immortalare dai flash dei fotografi mentre, in atto di devozione, bacia l’urna con il sangue del santo patrono di Napoli.

 

LEGGI ANCHE > Abbiamo intervistato Gianmarco Novi, il coraggioso sfidante di Di Maio alle primarie M5S

LUIGI DI MAIO SAN GENNARO, UNA FOTO DA CAMPAGNA ELETTORALE

È la prima foto da «campagna elettorale» per il principale indiziato a guidare il Movimento 5 Stelle nella tornata elettorale delle amministrative del 2018. Un bagno di folla, in una manifestazione popolare, in un atteggiamento che lo rende più vicino alla «gente». Roba da rendere orgoglioso persino il peggior Frank Underwood di House of Cards.

Di Maio ha annunciato, negli scorsi giorni, la sua candidatura alle primarie del Movimento 5 Stelle. Una corsa a sé, praticamente, dal momento che i suoi sette sfidanti (Vincenzo Cicchetti, Luigi Fattori, Elena Frallicciardi, Andrea Davide Ispirato, Gianmarco Novi, Gianmarco Piseddu e Nadia Zordan Marco, oltre alla senatrice Elena Fattori) sembrano davvero avere poche chances di successo.

LUIGI DI MAIO SAN GENNARO, IL CANDIDATO LEADER M5S È CATTOLICO CONVINTO

Nonostante questo, Luigi Di Maio si affida lo stesso a San Gennaro. Del resto, il vice-presidente della Camera è un cattolico convinto: «La Chiesa è casa mia» – aveva dichiarato lo scorso anno e più volte è intervenuto a convegni organizzati da vescovi e associazioni. Ma siamo sicuri che tutto il Movimento 5 Stelle – che già sembra essere diviso sul suo nome da proporre per la leadership – apprezzerà?