L’Espresso risponde a Salvini raccontando «gli scandali della Lega» come in Topolino

di Enzo Boldi | 26/07/2019

L'Espresso
  • Domenica in edicola il nuovo numero del settimanale L'Espresso

  • Sui social, in anteprima, la copertina con un fumetto di Topolino

  • Si racconteranno gli "scandali della Lega" sotto forma di fumetto, come ama Salvini

La scorsa settimana, parlando dell’inchiesta de L’Espresso sui presunti affari e finanziamenti illeciti della Lega con la Russia – con il coinvolgimento dell’ex collaboratore e consigliere del segretario del Carroccio, Gianluca Savoini -, Matteo Salvini aveva risposto con un tweet polemico nei confronti del settimanale diretto da Marco Damilano: «Preferisco leggere Topolino». Ed ecco che la palla è stata presa al balzo ed è arrivato l’annuncio: nel numero in edicola domenica 28 luglio, «gli scandali della Lega» saranno raccontati attraverso il fumetto tanto amato dal leghista.

L’annuncio è stato dato da L’Espresso attraverso i suoi profili social. Su Twitter, infatti, è stata condivisa in anteprima (come da prassi nelle anticipazioni del venerdì) la copertina del prossimo numero in edicola: «Salvini, Mosca e il tesoro di Siri». Tutti riferimenti alle indagini che vedono coinvolti alcuni esponenti (o ex) della Lega: dal caso del sottosegretario al Mit Armando Siri – indagato per corruzione in merito ai sui rapporti con Paolo Arata e altri imprenditori siciliani, come Vito Nicastri, il re dell’eolico – alla questione dei presunti finanziamenti illeciti dalla Russia al Carroccio, attraverso la figura di Gianluca Savoini (indagato dalla Procura di Milano).

L’Espresso e gli scandali della Lega raccontati come Topolino

Ed è stato proprio l’Espresso, nel febbraio scorso, ad aprire il vaso di Pandora sui collegamenti tra l’ex consigliere e collaboratore di Salvini e alcuni imprenditori russi per un presunto affare che avrebbe portato circa 65 milioni di euro (in rubli) in cambio di accordi per portare il greggio russo in Italia. Le indagini vanno avanti e sono diventate pubbliche dopo l’audio di un’intercettazione ambientale all’hotel Metropol di Mosca pubblicato dal sito BuzzFeed.

Salvini Gambadilegno e Siri della Banda Bassotti

Salvini ha sempre smentito, attaccando proprio L’Espresso che ora pubblicherà la su inchiesta (e altre storie sulla Lega) sotto forma del fumetto più amato (e citato) dal leader del Carroccio. Sulla copertina vediamo un Salvini nelle vesti di Pietro Gambadilegno, uno degli anti-eroi della Disney e grande rivale di Topolino; Luigi Di Maio nel ruolo dello sfortunato Paperino; Danilo Toninelli è il goffo Pippo; Giuseppe Conte è un Topolino alla guida della macchina che lascia a terra Armando Siri, vestito come uno della Banda Bassotti.

(foto di copertina: da profilo Twitter de L’Espresso)