La verità sui guai fisici di Papa Francesco

di Redazione | 04/07/2014

Sullo stato di salute di Papa Francesco negli ultimi mesi se ne sono dette tante. Ma la maggior parte dei problemi fisici che vengono attribuiti al Pontefice sono in realtà vere e proprie bufale, perché l’unico vero allarme per Jorge Mario Bergoglio arriva dal buon appetito e dal peso eccessivo. A spiegarlo è oggi il quotidiano Libero, che in un articolo a firma di Antonio Margheriti Mastino prova a smentire tutte le voci su presunti malanni che si sono rincorse e che continuano a circolare.

 

Papa Francesco in visita in Terra Santa(Foto: AP Photo / Raad Adayleh)

 

NESSUN PROBLEMA AL CUORE – Provando a comporre un quadro clinico, spiega Libero, si giunge alla conclusione che ogni idisposizione di Papa Francesco non è di natura patologica, ma psicologica, e che i sintomi non sono altro che «abitudini bergogliane». Il Pontefice non soffrirebbe di problemi cardiaci perché, come raccontato dall’agopunturista cinese Liu Ming che ha tenuto in cura Bergoglio dal 2004 fino al 2012 per numerose sedute, non è stato mai sottoposto ad interventi al cuore ed ha subito lasciato le pastiglie che prendeva per la circolazione e problemi di diabete. Papa Francesco si sarebbe oltretutto negli anni dimostrato sempre molto forte rispetto agli acciacchi e poco conto avrebbe dato agli inviti a sottoporsi ad esami o operazioni. «È un signore sano e forte. Oggi non prende nessun farmaco», ha detto Ming.

NESSUN POLMONE MANCANTE – L’unico vero problema dunque deriverebbe dal peso, come conferma la testimonianza di Elisabetta Piqué, una giornalista americana molto amica di Bergoglio che ricorda come il Pontefice ami curiosare tra i fornelli. «Francesco è un Papa masterchef, sa preparare un’ottima paella», ha detto. Insomma, si spiega che il vescovo di Roma mangia a tutte le ore, come se il cibo placasse il senso di nervosismo, ed è allergico allo sport, fatta eccezione per qualche camminata. A tutto ciò andrebbe aggiunto l’uso consistente di dosi di cortisone, che gli genererebbe anche gonfiore, legato ai dolori articolari, in particolare all’anca, ma più probabilmente all’asma. Per quanto riguarda invece le voci sul polmone mancante che si erano rincorse al momento dell’elezione papale, il cardinale Mariadiaga ha spiegato che in realtà il Pontefice fu semplicemente sottoposto ad un intervento per la rimozione di una cisti nella parte alta al polmone sinistro. È infine vero solo in parte che Papa Francesco soffra di sciatica. Il dolore sembra in realtà, spiega ancora Libero, una buona scusa utilizzata in passato da Bergoglio per non andare in Curia o dove non gli garbava. D’altra parte fu lui stesso a dire che una delle ultime volte che venne a Roma come cardinale utilizzò la sciatica come scusa dell’ultimo minuto per disertare un impegno.

(Foto copertina: Filippo Monteforte / Afp / Getty Images)