Beppe Grillo e la verità sui «migranti che ci pagano le pensioni» | VIDEO

di Stefania Carboni | 26/05/2017

beppe grillo migranti

Ieri Piazzapulita ha mandato in onda un servizio sulla Marcia per il reddito di cittadinanza 5 stelle. Beppe Grillo, seguito da Antonino Monteleone ha parlato anche dell’emergenza pensioni e della sostenibilità di queste nei prossimi anni.

guarda il video:

GRILLO MIGRANTI CHE PAGANO LE NOSTRE PENSIONI? IN VERITA’…

Guardando il servizio c’è chi, come Claudio Borghi (esperto di economia della Lega Nord), lancia l’allarme: «Accendo la televisione e sento Grillo che dice che abbiamo bisogno di più migranti per pagarci le pensioni. Avete capito?».

beppe grillo migranti

In realtà il leader del Movimento 5 Stelle ha fatto un discorso più articolato che esprime un concetto comprensibile: l’Italia sta invecchiando, il Sud del mondo ancora no. Chi pagherà le nostre pensioni?

Se noi siamo una Repubblica fondata sul lavoro, e scompare il lavoro che tipo di Repubblica dobbiamo diventare? Il sistema pensionistico, visto l’andazzo nostro come è l’allungamento della vita tra 5, 6 anni al massimo adesso avremo più 65enni che sedicenni. Metà mondo di là è sotto i 25 anni, metà mondo di qua è sopra i 60. Avremo bisogno di 200 mila persone in più

Una cosa ben diversa dal fatto che i migranti ci devono pagare le pensioni. Non solo: se qualcuno da fuori viene a investire il proprio lavoro e il proprio tempo nel nostro Paese e con il suo impiego aiuta a sostenere il sistema pensionistico italiano che male c’è?