Direzione Pd, la minoranza dem insiste sul Senato elettivo/VIDEO

di Alberto Sofia | 21/09/2015

Direzione Pd Speranza Riforme Senato elettivo

Il rischio, in casa dem, è quello di una conta in Direzione. Tra Renzi e la minoranza Pd non c’è ancora l’accordo sulle riforme costituzionali. Se l’ex segretario dem Pierluigi Bersani ha disertato il vertice, prima dell’inizio della riunione del parlamentino dem è stato Roberto Speranza a rilanciare sul Senato elettivo: «Listino? No, noi puntiamo sull’elezione diretta dei senatori. Si può fare cambiando il comma 5 dell’articolo 2? Non è un problema di commi, ma di merito».

Dal governo, però, non arrivano aperture: «Speranza?Esprime la sua. Ma i fondamentali del testo sono stati già approvati», ha replicato Ivan Scalfarotto. Lo stesso Renzi ha subito avvertito in Direzione: «Elezione diretta? Non può sussistere perché già negata due volte dal Parlamento». Intorno alle 19 la discussione interna al Nazareno dovrebbe concludersi con un voto della direzione.