Dallas Buyers Club è una storia vera?

di Redazione | 20/05/2016

dallas buyers club storia vera ron woodroof

Dallas Buyers Club è una storia vera: il film di Jean-Marc Vallée, uscito nel 2013, e vincitore di tre premi Oscar, è ispirato alla vera storia di Ron Woodroof, un elettricista di Dallas, in Texas, a cui fu diagnosticato l’HIV e che, nel tentativo di curarsi, creò un’associazione – il Buyers Club di Dallas, appunto – che reperiva e distribuiva farmaci per curare l’HIV che in quel momento non erano ancora stati approvati dal governo degli Stati Uniti. Ron Woodroof è realmente esistito, anche se è morto nel 1992 per una polmonite divenuta una complicanza dell’AIDS di cui soffriva.

Dallas Buyers Club | Foto

DALLAS BUYERS CLUB STORIA VERA

Dallas Buyers Club è ispirato alla storia vera di Ron Woodroof e il Dallas Buyers Club è realmente stato attivo negli anni Ottanta, quando l’HIV era ancora poco conosciuto e gli Stati Uniti – come il resto del mondo – stavano sperimentado i primi farmaci antivirali. Procurarseli, tuttavia, non solo non era semplice ma era anche piuttosto costoso: inoltre si trattava di farmaci con moltissimi effetti collaterali, non tollerati da tutti i pazienti. Ron Woodroof, escluso dal programma di sperimentazione dell’AZT – uno dei primi antivirali sintetizzato per la cura dell’HIV – e ormai gravemente malato, comincia quindi a pensare a un metodo alternativo per procurarsi farmaci antivirali che non fossero necessariamente l’AZT, ma che potessero servire allo scopo anche se sprovvisti dell’autorizzazione della Food and Drug Administration, l’ente statunitense che regola le approvazioni e il commercio dei farmaci. Nasce cosi il Dallas Buyers Club, quello che oggi chiameremmo “gruppo di acquisto” dove i membri, dietro pagamento di una quota di affiliazione al club ricevevano gratuitamente farmaci non ancora autorizzati ma in grado di curare i sintomi dell’HIV.

DALLAS BUYERS CLUB RON WOODROOF

Ron Woodroof, che nel film è interpretato da Matthew McConaughey era un elettricista di Dallas, amante dei rodeo e con una vita fatta di eccessi, dall’abuso di alcool e fumo e di rapporti a pagamento con prostitute. Ed è proprio attraverso uno di questi rapporti non protetti che Ron Woodroof contrae l’HIV: la diagnosi arriva qualche tempo dopo, nel 1986, quando l’AIDS era ormai in fase conclamata, e non gli viene dato più di un mese di vita. Il film di Jean-Marc Vallée, tuttavia, sembra puntare molto su alcuni tratti della personalità di Woodroof, come ad esempio le frequenti battute contro gli omosessuali e uno spiccato razzismo – che in realtà non avrebbero fatto parte del modo di essere dell’uomo, almeno stando a chi lo ha conosciuto. Resta comunque vero il fatto che, durante il corso della sua malattia e i suoi tentativi di curarsi, Ron Woodroof abbia progressivamente cambiato le proprie idee sugli omosessuali. Anche se, come sottolinea il Time, la transessuale Rayon (interpretata da Jared Leto) e la dottoressa Eve Saks (Jennifer Garner) sono in realtà personaggi fittizi. Ron Woodroof è stato sposato tre volte e ha divorziato da tutte e tre le donne: l’ultimo matrimonio, con Brenda Shari Robin, è terminato nel 1986, dopo che a Woodroof è stato diagnosticato l’HIV. Ron Woodroof è morto il 12 settembre 1992, sette anni dopo quella diagnosi che gli lasciava trenta giorni di vita.

Dallas Buyers Club | Trailer

DALLAS BUYERS CLUB FILM

Dallas Buyers Club è uscito in Italia all’inizio del 2014 e ha avuto un grande successo di pubblico e critica: il film ha ricevuto sei candidature agli Oscar 2014, tra cui Miglior film e Migliore sceneggiatura originale e ne vinse tre: Miglior Trucco e, sopratutto, Miglior Attore Protagonista a Matthew McConaughey e Miglior Attore non Protagonista e Jared Leto, per la sua indimenticabile performance nel ruolo di Rayon.

(Photocredit copertina: Truth Entertainment, 2013)