Il documentario su Chiara Ferragni al Festival di Venezia

Da mercoledì 28 agosto a sabato 7 settembre andrà in scena il Festival del Cinema di Venezia. Questa mattina, giovedì 25 luglio, sono stati resi noti i titoli dei film che parteciperanno alla kermesse: da quelli in concorso per vincere il Leone d’Oro in diverse categorie, a quelli che saranno solamente proiettati agli occhi degli astanti. Tra questi ultimi troviamo anche le fiction ‘The New Pope’ di Paolo Sorrentino e ‘Zerozerozero’ di Stefano Sollima (ispirato dal romanzo di Roberto Saviano). E nella categoria sconfini compare anche il documentario sulla vita di Chiara Ferragni.

‘Unposted’, questo il titolo del documentario diretto da Elisa Amoruso, racconta la vita dell’influencer italiana più conosciuta al mondo: dal suo blog ‘The Blonde Salad’, passando per l’incredibile ascesa grazie al web e ai social, fino alla relazione con il rapper Fedez, la nascita del figlio Leone, il loro matrimonio siciliano a Noto e la loro vita condivisa pedissequamente attraverso post Instagram e Stories sui loro profili. Il loro cane, le sorelle di Chiara Ferragni, e il profilo Ferragnez hanno condito il successo delle bionda che ha conquistato il mondo.

Chiara Ferragni e il suo documentario al Festival di Venezia

Il documentario ‘Unposted’ è, ovviamente fuori concorso. Ma la sua proiezione rientra nella sezione Sconfini che non è competitiva, e prevede una selezione di opere senza vincoli di genere, durata e destinazione. Come si legge sul sito della Biennale di Venezia, «Possono farne parte film d’autore e di genere, sperimentali e d’artista, serie televisive e produzioni crossover, sino a un massimo di 10 titoli, eventualmente preceduti o accompagnati da incontri e approfondimenti con autori, interpreti e personalità del mondo dell’arte e della cultura. Sono ammesse alla selezione solo opere presentate in prima mondiale alla Mostra». Il film-documentario sulla vita di Chiara Ferragni dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche dopo la prima metà di settembre.

Tre i film italiani in concorso

Martin Eden’ di Pietro Marcello con Luca Marinelli è stato comunicato come primo film italiano in concorso alla 76esima edizione della Mostra del cinema di Venezia. Il secondo, invece, è ‘La mafia non è più quella di una volta’ di Franco Maresco con Letizia Battaglia e Ciccio Mira. Il terzo titolo tricolore è ‘Il sindaco del rione Sanità’ del regista Mario Martone e con un cast condotto da Francesco Di Leva, Massimiliano Gallo e Roberto De Francesco.

(foto di copertina: Imagespace via ZUMA Wire)

Share this article