Brunetta paragona Selvaggia Lucarelli a Berlusconi e lei sta al gioco | VIDEO

di Gianmichele Laino | 01/10/2017

Paradossi della politica. Renato Brunetta, ospite venerdì scorso alla trasmissione di La7 Otto e Mezzo, ha paragonato Silvio Berlusconi a Selvaggia Lucarelli nel corso di un acceso dibattito con il direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Travaglio. Sì, avete sentito bene: ma a cosa si deve questo volo pindarico? In studio si stava parlando dell’emendamento del Movimento 5 Stelle studiato per far fuori Silvio Berlusconi dalla leadership politica di Forza Italia, perché condannato con sentenza passata in giudicato.

LEGGI ANCHE > Selvaggia Lucarelli critica Di Maio perché avalla i brogli della Chiesa come San Gennaro

BRUNETTA LUCARELLI BERLUSCONI, TONI DIVERTITI IN STUDIO

A quel punto Brunetta, convinto difensore della causa del Cavaliere, si lancia in una gloriosa difesa del proprio capo di partito, lanciando accuse a Travaglio (che, ovviamente, stava dall’altro lato della barricata). E allora, con una manovra davvero di gran classe, Brunetta ha puntato il dito contro Selvaggia Lucarelli, che continua a scrivere per il Fatto «nonostante sia stata rinviata a giudizio e poi assolta». Risatine in studio, imbarazzo di Lilli Gruber e altra varia umanità.

Innanzitutto, i casi sono ben diversi. Da un lato c’è una sentenza definitiva per un reato di frode fiscale, dall’altro c’è una giornalista assolta dal reato di furto delle immagini di Elisabetta Canalis. Nonostante ciò, però, Selvaggia Lucarelli si è voluta divertire, reggendo il gioco a Brunetta e scrivendo un articolo sul Fatto Quotidiano in cui ammette la sua trasformazione in Berlusconi, in dieci punti.

BRUNETTA LUCARELLI BERLUSCONI, LA RISPOSTA DELLA BLOGGER

E così, tra chiamate in caserma per far cancellare una multa a un fidanzato «figlio di Marco Predolin», affidamento della vicedirezione del Fatto Quotidiano a un igienista cubano di 21 anni, trapianti di peli pubici sulla spalla destra, versamenti di paghette al figlio su conti offshore a Panama e la richiesta di essere chiamata «Mami», la Lucarelli ha messo in piedi una perfetta parodia di un Silvio Berlusconi al femminile. Con buona pace di Brunetta.

(FOTO: ANSA/GIUSEPPE LAMI)