Perché abbiamo già sentito parlare di Berlusconi-Gallitelli?

di Redazione | 28/11/2017

Berlusconi-Gallitelli

Domenica sera, ospite della trasmissione di Fabio Fazio Che tempo che fa, Silvio Berlusconi ha proposto il generale Gallitelli come possibile candidato premier della coalizione di centro destra alle prossime elezioni politiche. Un legame, quello tra l’ex premier e l’ex comandante dei Carabinieri che non è nuovo alle cronache: nel 2010, pochi mesi dopo che era scoppiato il “caso Marrazzo”, emerse la notizia di una possibile telefonata di Berlusconi a Gallitelli, in cui l’allora premier chiedeva al generale di presentare un esposto contro la trasmissione Annozero, per la ricostruzione video del momento in cui i carabinieri, scoperto il governatore del Lazio insieme a una transessuale, gli hanno estorto soldi.

BERLUSCONI-GALLITELLI E LA TELEFONATA TRA I DUE IPOTIZZATA DALLA PROCURA DI TRANI

Lo ricorda oggi il sito di Michele Santoro, ripubblicando il video in questione. La Procura di Trani aveva allora ipotizzato che dopo la puntata Berlusconi avesse chiamato Gallitelli, per sollecitare un suo esposto contro la trasmissione di Santoro, che – con quel video – avrebbe gettato discredito sull’intera Arma. L’articolo descrive il rapporto tra l’ex premier e il possibile candidato premier come “di vecchia data”. Non c’è mai stata conferma della presunta telefonata, dal momento che il generale non era intercettato. A ipotizzarla sono stati gli inquirenti pugliesi, che avevano ascoltato un’altra conversazione telefonica, quella tra Berlusconi e il commissario dell’Agcom Giancarlo Innocenzi Botti, in cui l’allora premier gli annunciava che sarebbe stato contattato da Gallitelli per un appuntamento.

Gallitelli non ha mai presentato un esposto contro la ricostruzione del “caso Marrazzo” mandata in onda da Annozero e l’inchiesta aperta dalla procura di Trani per le pressioni esercitate da Berlusconi per far chiudere la trasmissione di Santoro è stata archiviata dal Tribunale di Roma nel 2013.