Casaleggio spiega il programma economico del MoVimento 5 Stelle

di Alessandro D'Amato | 12/02/2013

“Magari ti mando un link”: basta questa risposta di Gianroberto Casaleggio data ad Alessandro Sortino, inviato di Piazza Pulita alla presentazione del programma del MoVimento 5 Stelle a un gruppo di venti industriali in Veneto per far crollare tutte le teorie complottiste sul potere occulto della Casaleggio & Associati. Perché uno che risponde così a chi gli fa una domanda sulla copertura economica di quanto promesso nel programma non è soltanto un furbo. E’ anche uno troppo ingenuo per riuscire a ordire qualsivoglia complotto. Il servizio di Piazza Pulita è questo, e subito dopo l’intervento di Casaleggio si sente Beppe Grillo che almeno qualche taglio lo elenca, dimostrando che tra i due il più bravo in politica è il comico. Ma quello che dice Casaleggio è assolutamente da immortalare:


CASALEGGIO E GRILLO
– A partire dal minuto 3.51 comincia l’illustrazione del programma a 5 Stelle presso la platea di piccoli imprenditori veneti. Sortino viene cacciato dalla stanza quando comincia a parlare Casaleggio, ma riesce lo stesso ad origliare: “Abbiamo proposto l’abolizione dell’Irap e la chiusura di Equitalia”, si sente dire dalla vocina al di là della porta. Allora l’ex Jena decide di fare la domanda delle cento pistole: “Dove li trovate i soldi?”. “Tagli”, risponde Casaleggio. “Sì, ma Grillo dice che la sanità e la scuola non vanno tagliate, dove li trovate i soldi?”. E qui lo sventurato comincia il suo show.

GIANROBERTO E’ TOP SECRET – “Sono risposte che non posso darti qui”, risponde Casaleggio come se stesse parlando di un piano top secret. In realtà, un MoVimento politico che propone qualcosa dovrebbe avere l’obbligo morale di spiegare dove prende i soldi per realizzare tutto ciò. Anche inventando numeri al massimo, come fa spesso Grillo quando gonfia il peso economico degli enti che vuole tagliare (come le province) allo scopo di dimostrare che è tutto coperto. Casaleggio non ha nemmeno questa fantasia: “Dunque… questa è l’ultima risposta. Il discorso è semplice: tu devi tagliare i costi dello Stato e trasferirli dove lo Stato li chiede”, dice Casaleggio. Un programma che non avevamo mai sentito, davvero.

“TI MANDO UN LINK” – In effetti la frase non vuol dire nulla nella sua genericità, ma soprattutto, come dice lo stesso Casaleggio: “E’ una proposta che ormai è nei programmi di tutti i partiti”. E se lo dicono tutti, perché bisognerebbe credere a voi?, viene da pensare. “Tagliare le province è un taglio che puoi distribuire nell’Irap”. E i dipendenti dove vanno?, chiede Sortino. “Noi abbiamo fatto la proposta di reddito di cittadinanza”, dice Casaleggio. Quindi: i dipendenti verranno licenziati e poi gli verrà dato un reddito di cittadinanza, secondo quanto dice l’Associato? “Sul blog non tanto tempo fa abbiamo fatto un elenco di tagli possibili…magari ti mando un link”, finisce Casaleggio. E con questa risposta da wanna-be-your-nerd c’è tutta la preparazione di uno che vorrebbe essere un guru, ma probabilmente è solo un calesse.

Edit: Andrea nei commenti segnala questo link: come si vede, le proposte pubblicate da Grillo, anche se poco convincenti, sono molto più sensate di quanto biascicato da Casaleggio davanti alla telecamera.