Attentati Parigi, arrestato un algerino legato agli attacchi

di Valentina Spotti | 28/02/2016

Parigi

Si torna a parlare degli attentati a Parigi: arrestato Zahir Mehdaoui, un cittadino algerino di 29 anni, residente in Belgio, ritenuto vicino ad Abdelhamid Abaaoud, colui che pianificò gli attacchi del 13 novembre a Parigi. Mehdaoui è stato arrestato in Algeria.

ATTENTATI PARIGI ARRESTATO CITTADINO ALGERINO

Secondo quanto riporta Repubblica, che cita i principali quotidiani francesi, Mehdaoui sarebbe sospettato «di avere legami con gli attacchi terroristici a Parigi dello scorso novembre». Le Soir d’Algerie, invece, scrive che Mehdaoui avrebbe lasciato l’Algeria nel 2012 per andare in Turchia e poi passare in Grecia prima di stabilirsi nei pressi di Bruxelles, dove ha sposato una cittadina belga. Mehdaoui sarebbe apparso in diverse foto accanto ad Abaaoud, poi ritrovate nel cellulare del terrorista morto durante il blitz di Saint Denis pochi giorni dopo gli attentati che scossero la capitale francese. In quelle foto i due uomini sarebbero stati intenti a trascinare i corpi delle vittime dei combattimenti in Siria.

(Photocredit copertina: Getty Images)