Sergej Milinkovic-Savic
|

Sergej Milinkovic-Savic regala la sua maglietta della Lazio a Chiara Insidioso

Sergej Milinkovic-Savic ha regalato la sua maglia della Lazio a Chiara Insidioso. Un regalo di Natale e un bellissimo gesto da parte del campione bianconceleste, anche per il valore sociale di questo dono. Chiara Insidioso è una tifosa della Lazio che ha subito una aberrante violenza fisica da parte del suo ex fidanzato, che l’ha quasi uccisa nel febbraio del 2014.

Sergej Milinkovic-Savic regala la sua maglietta della Lazio a Chiara Insidioso

 

Milinkovic-Savic

Il padre di Chiara Insidioso, Maurizio Lazzaro Insidioso, ha testimoniato sul suo profilo Facebook il regalo fatto da Sergej Milinkovic-Savic, una maglietta della Lazio numero 21 con il nome del giocatore al posto dell’abituale cognome. La figlia Chiara è ritratta sulla sedia a rotelle, dove è stata costretta a vivere dopo l’aggressione subita dal suo compagno dell’epoca, Maurizio Falcioni. Il 35enne aveva picchiato così brutalmente la propria fidanzata da mandarla in coma per nove mesi. Da quando si è risvegliata, Chiara Insidioso vive in uno stato semivegetativo, visto che come raccontato da suo padre in una intervista al Corriere della Sera dell’anno scorso è capace di aprire e chiudere gli occhi, muovere un dito, a volte seguire le persone con lo sguardo. E null’altro, purtroppo. Maurizio Insidioso aveva confessato con grande dolore di aver sperato nella morte di sua figlia, visti i danni enormi e incurabili provocati dai calci di Maurizio Falcioni.

LEGGI ANCHE > ADDIO A GUALTERIO MARCHESI: IL RICORDO DEL SUO ALUNNO CARLO CRACCO

 

Il fidanzato di Chiara Insidioso l’aveva presa a calci per ore, perché convinto che lo tradisse con un fantomatico amante. Maurizio Falcioni, che aveva più volte usato violenza contro la giovane tifosa della Lazio, è stato condannato in appello a 16 anni di carcere. Una sentenza, racconta il Corriere, che aveva fatto svenire in aula visto che la pena al criminale era stata ridotta di quattro anni. Chiara Insidioso era un beniamino della Curva Nord: era una grande tifosa della Lazio, e seguiva quasi tutte le partite della squadra biancoceleste sin da bambina. Da quando si è risvegliata i giocatori della squadra di Roma così come i suoi tifosi danno grande attenzione alla giovane. Sergej Milinkovic-Savic è l’ultimo esempio dei tanti doni regalati dalla Lazio a una ragazza la cui vita è stata letteralmente distrutta dall’amore malato di un uomo trasformatosi in odio.

Foto copertina: profilo Facebook di Maurizio Insidioso