papa
|

La bufala del Papa che usa WhatsApp

In questi giorni è circolata la notizia, tra l’altro rilanciata dalla Cnn di lingua spagnola, secondo la quale, su iniziativa di una fondazione intitolata a Papa Francesco sarebbe possibile per molti utenti «chattare» col Pontefice tramite WhatsApp. In realtà il Pontefice non usa affatto la nota app di messaggistica. Stando a quanto circolato su diversi siti è stato lanciato un numero di telefono che gli utenti possono aggiungere ai loro contatti e che ha un sistema di conversazione automatizzato in modo che dà ai fedeli la possibilità di conoscere gli eventi più recenti su Francesco. Attraverso questo numero, è stato spiegato, i fedeli possono accedere alle informazioni che stanno cercando e attraverso una particolare tecnologia ottenere una risposta con testo, immagini, video, audio o documenti. «Ora la piattaforma di messaggistica WhatsApp si unirà all’elenco delle tecnologie per interagire con Papa Francesco», fa sapere la Cnn di lingua spagnola.

La bufala del Papa che usa WhatsApp smentita dalla sala stampa vaticana

In questo flusso di informazioni sul Papa però il Pontefice non c’entra nulla: le informazioni su Francesco che «usa» WhatsApp sono una bufala. Il Papa non è coinvolto in nessun servizio che sfrutta la nota app di messaggistica. La smentita ufficiale è arrivata dal direttore della Sala stampa vaticana, Greg Burke, che su Twitter in spagnolo ha scritto: «È falso che il Santo Padre usa la messaggistica WhatsApp. Non manda messaggi né benedizioni attraverso questo mezzo».

 

 

(Immagine: screenshot dalla Cnn di lingua spagnola)