La madre di Dj Fabo si commuove durante l’udienza: «Gli ho detto ‘vai’» | VIDEO

di Gianmichele Laino | 05/12/2017

«Aveva capito che non avevo accettato questa cosa. Ma alla fine gli ho detto ‘vai, la mamma vuole che tu vada’». Si commuove Carmen Carollo, la mamma dj Fabo chiamata a testimoniare nel processo a carico di Marco Cappato, il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni che ha accompagnato Fabiano Antoniani nel suo ultimo viaggio verso una clinica svizzera e verso il suicidio assistito.

LEGGI ANCHE > La fidanzata di dj Fabo tra le lacrime in tribunale: «Mi disse che la morte era la sua vittoria»

MAMMA DJ FABO, LA TESTIMONIANZA AL PROCESSO

Come si vede nelle immagini pubblicate integralmente da Radio Radicale, la sua testimonianza è stata, dall’inizio alla fine, densa e commovente. «Fabiano non aveva paura di morire, aveva paura di soffrire ancora e di morire soffocato – ha rivelato la donna davanti ai giudici -. Io e Valeria abbiamo molto barato con lui, ma lui non era stupido e si è anche arrabbiato molto, perché pensava che noi rallentassimo la sua morte ed era vero».

Alla fine, però, è arrivato il momento in cui sono prevalse le ragioni di dj Fabo, 40 anni, cieco e tetraplegico dopo un incidente stradale. «Lui ha schiacciato il pulsante» – ha raccontato la madre: negli ultimi istanti di vita, infatti, è stato questo il gesto decisivo che ha fatto entrare in circolo nel suo corpo il farmaco letale.

MAMMA DJ FABO, L’AUSPICIO

A questo punto, la donna si abbandona al pianto liberatorio. Sempre con grande dignità, in maniera composta, con il sorriso addirittura: «Lo sapevo che avrei pianto» – dice stringendo il fazzoletto che le viene offerto da un magistrato. Alla fine dell’udienza, arriva l’auspicio: «Spero che sia arrivato finalmente il momento per una legge sul biotestamento».

(FOTO: Ansa/Daniel Dal Zennaro)

TAG: Dj Fabo