QuBì, Quanto Basta: contro la povertà dei bambini di Milano

di Redazione | 28/11/2017

QuBì Quanto Basta

Un programma da 25 milioni di euro per combattere la povertà infantile. Fondazione Cariplo lancia ‘QuBì, Quanto Basta’, un piano per contrastare la povertà dei minori a Milano, una condizione che, secondo le stime, coinvolge nel capoluogo lombardo un minore su dieci. Il programma triennale, presentato lo scorso 25 marzo a Papa Francesco a San Siro, ha il sostegno di Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo, Fondazione Fiera Milano, con la collaborazione del Comune di Milano e delle organizzazioni del terzo settore. Disponibili già un totale di 20 milioni di euro, con Fondazione Cariplo che ha stanziato 12 milioni, Fondazione Vismara 5 milioni e Intesa Sanpaolo 3 milioni. E Fondazione Fiera Milano ha contribuito con altri 300 mila euro.

«Una società che non risolve i problemi sociali più urgenti e drammatici, dalla povertà dei bambini e degli anziani alla disoccupazione, è una società senza futuro», ha dichiarato Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo, in conferenza stampa. A Milano nel 2016 le famiglie con minori aiutate con misure di sostegno al reddito sono state 9.433, per un totale di 19.703 minori. E circa il 90% dei nuclei familiari con minori aiutati è sotto la soglia della povertà assoluta.

«Ci sono migliaia di bambini a Milano che qualche giorno non mangiano, qualche altro mangiano in modo insufficiente», ha continuato Guzzetti. «A questi bambini dobbiamo dare un futuro. Questa è una priorità assoluta. Speriamo di poterci rivedere tra tre anni per dire che abbiamo distrutto la povertà». Dopo la definizione e l’avvio delle attività, partirà una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tra i cittadini, che coinvolgerà anche il mondo dello sport e dello spettacolo. Il programma, oltre ai finanziatori, è attivo per la collaborazione con il Comune e con alcuni soggetti del terzo settore come Caritas Ambrosiana, Banco Alimentare e Fondazione Pellegrini.

(articolo in collaborazione con Adnkronos. Foto Daniel Karmann/dpa)